Pentax fa dietrofront e torna alla pellicola 

Pentax fa dietrofront e torna alla pellicola 

L'azienda ha spiegato che "negli ultimi tempi si è assistito a una rinascita dell'interesse per le fotocamere" tradizionali. Da qui la decisione di 'invertire la rotta' e tornare all'analogico

pentax torna analogico lavora fotocamera tradizionale

© PATRIK STOLLARZ / AFP 
-

AGI - L'azienda giapponese Pentax sta lavorando al progetto di una nuova fotocamera analogica da 35 mm in seguito alla recente rinascita della fotografia analogica a livello internazionale. Lo ha confermato a Efe un funzionario dell'azienda. La nuova fotocamera, la cui progettazione e' ancora in fase iniziale sotto la supervisione del team di ricerca e sviluppo, sarà di tipo compatto point-and-shoot, ha dichiarato la fonte, precisando che inizialmente sarà commercializzata nel mercato giapponese prima di essere venduta nel resto del mondo.

"Negli ultimi tempi si è assistito a una rinascita dell'interesse per le fotocamere a pellicola, vogliamo offrire agli appassionati di tutto il mondo nuovi prodotti per utenti esperti e giovani fotografi", ha dichiarato l'azienda in un comunicato.

Pentax, di proprietà del produttore di prodotti elettronici e di imaging Ricoh, diventerà quindi uno dei pionieri nella produzione di nuove fotocamere analogiche, dopo che alcuni concorrenti, come Eastman Kodak, hanno annunciato l'assunzione di tecnici della pellicola per tenere il passo con la domanda di riparazione delle vecchie fotocamere. In un sondaggio online condotto su 3.000 fotografi giapponesi, l'azienda ha scoperto che circa il 20% utilizzava fotocamere analogiche, escluse quelle usa e getta o istantanee.

Secondo Ricoh, con il predominio delle fotocamere digitali può essere "difficile" ottenere le parti necessarie per le fotocamere analogiche, quindi questo progetto coinvolgerà anche altri produttori nell'approvvigionamento delle parti necessarie. Nel 2020, la giapponese Olympus, produttrice di alcune delle più iconiche fotocamere analogiche, ha deciso di vendere la sua unità di imaging in perdita per concentrarsi sull'industria medica, dando l'addio al settore fotografico dopo 84 anni. "Crediamo che il tempo e lo sforzo necessari per scattare fotografie analogiche significhino individualità, creatività e siano un'esperienza umana", ha concluso Ricoh, che tuttavia non ha precisato quando la prima fotocamera dovrebbe arrivare sul mercato.