Yellen: "Nessuna decisione sul price cap per il petrolio russo"

Yellen: "Nessuna decisione sul price cap per il petrolio russo"

Il Segretario al Tesoro Usa: "La Russia non deve beneficiare di nuovi profitti derivanti dalle atrocità che ha commesso durante l'invasione dell'Ucraina"

Yellen nessuna decisione su price cap petrolio russo

© LENIN NOLLY / NURPHOTO / NURPHOTO VIA AFP - Il segretario al Tesoro Usa, Janet Yellen

AGI - Il preciso livello in dollari di un tetto al prezzo del petrolio russo non è stato ancora determinato. Lo ha detto la Segretaria al tesoro statunitense Janet Yellen, precisando di non aver detto che un prezzo intorno ai 60 dollari al barile sia stato preso in considerazione. "In ogni caso, la Russia non deve beneficiare di nuovi profitti derivanti dalle atrocita' che ha commesso durante l'invasione dell'Ucraina", ha detto. 

Yellen ha sottolineato l'importanza di fissare un tetto al prezzo del petrolio russo per evitare che la Russia continui a beneficiare economicamente delle conseguenze della guerra in Ucraina. "Una cosa che vogliamo chiarire è che la Russia non dovrebbe trarre vantaggio dall'aver iniziato questa atroce guerra in Ucraina e non dovrebbe beneficiare dei profitti derivanti da queste atrocità", ha dichiarato in una conferenza stampa.

Secondo Yellen, il tetto mira a ridurre le entrate mantenendo basso il flusso di petrolio russo sui mercati globali. "Questa politica presenta particolari vantaggi per i Paesi in via di sviluppo, perché un tetto massimo di prezzo stabilizzerà i prezzi globali dell'energia", ha spiegato.

Secondo Yellen, il meccanismo di tetto si baserà principalmente sul controllo, da parte delle compagnie degli Stati della coalizione, dei servizi finanziari e assicurativi necessari per il trasporto del petrolio nel mondo.

La segretaria al Tesoro ha spiegato che l'obiettivo è quello di garantire che "assicuratori, fornitori di servizi finanziari e altri servizi possano offrire i loro servizi solo se è stato stipulato un contratto per l'acquisto di petrolio (russo) a un prezzo inferiore al tetto".

"Abbiamo solo bisogno che le aziende importatrici, così come gli Stati, capiscano come funzionerà il tetto massimo e che quando negoziano con la Russia devono applicare il tetto massimo se vogliono approfittare" dei servizi finanziari offerti dalle aziende occidentali, ha aggiunto.

Yellen ha anche dichiarato che non è necessario ampliare la coalizione di Stati che cercano di imporre un tetto ai prezzi del petrolio russo dal G7, dall'Unione Europea e dall'Australia. "Non stiamo cercando di far entrare nuovi Paesi nella nostra coalizione", ha sottolineato.