L'inflazione negli Usa è al top degli ultimi 39 anni, la sfida di Biden

L'inflazione negli Usa è al top degli ultimi 39 anni, la sfida di Biden

Gli americani hanno continuato a pagare di più per tutto nell'ultimo mese: cibo e vestiti, automobili, benzina, elettronica, biglietti aerei e ristoranti. L'amministrazione Biden e la banca centrale statunitense hanno ammesso che l'inflazione è stata più duratura del previsto

usa inflazione top da 39 anni sfida di Biden

© FREDERIC J. BROWN / AFP 
- Un discount in California 

AGI -  I prezzi al consumo negli Stati Uniti sono aumentati a novembre a un ritmo senza precedenti in quasi 40 anni, un'ulteriore complicazione per Joe Biden che ha promesso di invertire la tendenza e sta lottando per far passare il suo piano di spesa sociale e ambientale.

"È un ostacolo sulla strada" della ripresa, ha ammesso il presidente Usa mentre cercava di minimizzare la notizia.

L'aumento dei prezzi è stato del 6,8% il mese scorso rispetto a novembre 2020, dopo il +6,2% di ottobre, secondo l'indice dei prezzi al consumo (Cpi) diffuso dal Dipartimento del lavoro. Si tratta del più grande aumento registrato dal giugno 1982.

Gli americani hanno continuato a pagare di più per tutto nell'ultimo mese: cibo e vestiti, automobili, benzina, elettronica, biglietti aerei e ristoranti. 

"I dati di oggi confermano quello che ogni famiglia americana già sa: l'inflazione è fuori controllo sotto la guida dei democratici", ha reagito in una nota il potente leader repubblicano al Senato, Mitch McConnell. Il capo della Casa Bianca ha preferito evidenziare l'andamento dei prezzi in corso piuttosto che quello del mese scorso.

"Gli sviluppi nelle settimane successive alla raccolta dei dati dell'ultimo mese mostrano che l'aumento dei prezzi e dei costi sta rallentando", ha affermato Biden, pur riconoscendo che non stanno rallentando "con la rapidità che vorremmo".

Un problema globale

Come il mese scorso, la forte domanda dei consumatori si è scontrata nuovamente con problemi di offerta legati alla pandemia e sono i prezzi del settore energetico che sono aumentati maggiormente in un anno (+33,3%). Joe Biden non ha mancato di sottolineare che i paesi di tutto il mondo stanno affrontando un'impennata inflazionistica legata alla pandemia di Covid.

Escludendo la volatilità dei settori energetico e alimentare, anche l'inflazione è rimasta forte (+ 4,9%). Per preparare le menti ai dati di oggi, Biden ieri aveva pubblicato una nota in cui annunciava i prezzi ancora alti a novembre. Ma si è affrettato a sottolineare che il rapporto "non rifletteva la realtà del momento". E oggi il presidente ha sottolineato ancora una volta il calo registrato di recente nei prezzi di energia, benzina, gas naturale, auto usate.

Il mese scorso, i prezzi delle auto nuove sono aumentati dell'11,1%, quelli delle auto usate del 31,4%. Cosa che desta malcontento tra gli americani che sono particolarmente affezionati a questo mezzo di trasporto. 

Rispetto al mese precedente, l'aumento dei prezzi mensili è leggermente rallentato: +0,8% contro il +0,9% di ottobre. Ma è superiore alle proiezioni degli analisti (+0,6%), segno che l'inflazione è persistente. Inoltre, l'indagine è stata condotta prima dell'emergere della variante Omicron, che rappresenta una nuova minaccia per gli Stati Uniti e l'economia globale.

Alcuni economisti prevedono un aggravamento dei problemi logistici legati a nuove fonti di contaminazione nel mondo, che potrebbero accentuare l'impennata inflazionistica.

Dopo aver sostenuto che l'inflazione era "temporanea" e legata alla ripresa economica dalla storica recessione del 2020 causata dalla pandemia di Covid, l'amministrazione Biden e la banca centrale statunitense sono arrivate ad ammettere che l'inflazione è stata più duratura del previsto.

Per l'opposizione repubblicana, la politica economica di Joe Biden di iniettare trilioni di dollari nell'economia ha contribuito all'impennata inflazionistica, che la sua amministrazione nega. I repubblicani avvertono del piano "Build Back Better", che secondo loro potrebbe alimentare ancora di più l'inflazione. Biden, che affronta critiche su questo punto anche tra i Dem, oggi ha nuovamente sfidato questo approccio.