Sugli aerei nessun extra è dovuto per la scelta del posto di bambini e disabili

Sugli aerei nessun extra è dovuto per la scelta del posto di bambini e disabili

La decisione dell'Enac: fino a 50.000 euro di multa alle compagnie in caso di inosservanza del provvedimento, entrato in vigore da Ferragosto. Anche i passeggeri possono segnalare disservizi. Assoutenti: vigileremo 

arei costi extra scelta posto bambini disabili

© © PhotoAlto / AGF 
-  

AGI - È entrato in vigore il provvedimento d'urgenza del direttore generale dell'Enac, Alessio Quaranta, per garantire, senza dover pagare alcun supplemento, l'assegnazione gratuita dei posti a sedere ai minori e alle persone a mobilità ridotta vicino ai loro genitori e/o accompagnatori. la decisione ha incassato il plauso delle associazioni dei consumatori, che da tempo chiedevano l'abolizione dei costi aggiuntivi.

La nuova disposizione, si legge in una nota, è stata fortemente voluta dal Presidente dell'Enac, Pierluigi Di Palma, per dare tutela al diritto alla mobilità di tutti i passeggeri, senza discriminazioni di sorta, e in particolare ai soggetti più deboli per i quali, per problemi di sicurezza, è necessario assicurare durante il viaggio la vicinanza di genitori e/o degli accompagnatori.

L'Ente nazionale per l'aviazione civile effettuerà la propria vigilanza sulla corretta applicazione del provvedimento, pronto a irrogare alle compagnie aeree inadempienti sanzioni da 10.000 a 50.000 euro.

In particolare, l'Enac sta facendo riscontri diretti acquistando biglietti aerei di varie compagnie per verificare se le compagnie si sono adeguate alle disposizioni regolamentari a tutela dei disabili e dei minori. Naturalmente, in questa ipotesi, in caso di inosservanza, l'Autorità procederà a sanzionare le compagnie inadempienti senza dover avviare una procedura di contestazione, al contrario di quanto necessario in caso di segnalazione da parte di passeggeri.

Anche i passeggeri possono segnalare all'Ente gli eventuali disservizi e il mancato rispetto del provvedimento utilizzando l'apposito modulo online 'Segnalazione/Suggerimenti', reperibile nella sezione Diritti dei Passeggeri del sito web dell'Enac sulla base dei quali l'Ente realizzerà delle verifiche prima dell'avvio della procedura sanzionatoria.

Assoutenti, vigileremo su rispetto disposizioni

Assoutenti vigilerà sul rispetto delle disposizioni varate dall’Enac relativamente alla scelta dei posti a sedere sugli aerei, entrate ufficialmente in vigore ieri. È quanto si legge in una nota.

“Si tratta di un'importante vittoria per Assoutenti, che aveva denunciato l’assurdo balzello imposto a famiglie o soggetti che avevano necessità di avere posti limitrofi sugli aerei, e che finiva per accrescere ingiustamente i guadagni delle compagnie, considerato che la scelta del posto a sedere arriva a costare fino a 109 euro a biglietto – spiega il presidente Furio Truzzi – ora vigileremo sul pieno rispetto delle disposizioni dell’Enac da parte dei vettori aerei, e invitiamo i viaggiatori a segnalare ad Assoutenti qualsiasi violazione delle misure sulla scelta del posto a bordo, nonché eventuali rincari delle tariffe e di altri costi che le compagnie dovessero attuare per rifarsi dei minori guadagni”, conclude Truzzi.