Dal Cdm ok al prolungamento della cig covid per Embraco ed ex Ilva

Dal Cdm ok al prolungamento della cig covid per Embraco ed ex Ilva

Via libera a due decreti proposti dal ministro del Lavoro, Andrea Orlando

cdm ok norma prolungare cassa covid embraco ex ilva

© Mauro Ujetto / NurPhoto  - Embraco - corteo lavoratori (Afp) 

AGI - Il Consiglio dei Ministri ha approvato due norme proposte dal ministro del Lavoro Orlando: la prima consente a Embraco (dal 22 luglio scattano i licenziamenti per 400 lavoratori) l'accesso integralmente gratuito alla proroga della cassa per cessazione di sei mesi, rimuovendo in questo modo la resistenza da parte della curatela fallimentare ad utilizzare il recente provvedimento adottato dal Governo; la seconda permetterà all'ex Ilva di accedere alle tredici settimane di cassa integrazione in considerazione della rilevanza strategica dell'azienda.

Le misure urgenti a tutela dei lavoratori delle aziende in crisi, approvate dal Cdm, prevedono due norme. Esonero quote Tfr. La proposta normativa consente alle imprese in procedura fallimentare o in amministrazione straordinaria, che richiedono dal 1 luglio al 31 dicembre 2021 il trattamento straordinario di integrazione salariale, la possibilità di essere esonerate dal pagamento delle quote di accantonamento del Tfr relative alla retribuzione persa a seguito della riduzione oraria o sospensione dal lavoro e dal cosiddetto contributo di licenziamento. Si tratta di una estensione dell'efficacia della misura di cui all'articolo 43-bis del decreto-legge n. 109/2018.

Integrazione cassa Covid. La norma prevede in via eccezionale, per le imprese con un numero di lavoratori dipendenti non inferiore a mille che gestiscono almeno uno stabilimento industriale di interesse strategico nazionale, la concessione del trattamento di integrazione salariale di cui all'articolo 8, comma 1 del decreto 22 marzo 2021, n. 41, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 maggio 20221, n. 69, per una durata massima di ulteriori tredici settimane fruibili fino al 31 dicembre 2021.

"Con il decreto sull'estensione della cig Covid sono recepite le risultanze dei tavoli Mise sulle crisi Ilva e Embraco. Un atto doveroso e concreto nei confronti dei lavoratori e delle imprese che hanno dovuto affrontare una crisi senza precedenti", ha dichiarato il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti sul decreto approvato dal Cdm sull'estensione della Cig Covid.

"Un grazie davvero sentito al ministro del Lavoro Andrea Orlando che, su sua proposta, ha fatto approvare in Consiglio dei ministri la norma che consente l'accesso integralmente gratuito alla proroga della cassa per cessazione di sei mesi per i 400 lavoratori della ex Embraco, rimuovendo in questo modo le resistenze da parte della curatela fallimentare ad utilizzare il recente provvedimento adottato dal governo, i quali, senza questa misura, tra una settimana sarebbero stati licenziati", sottolineano in una nota i parlamentari dem torinesi.