GameStop. Il fenomeno dei micro investitori nell'anno del Covid

GameStop. Il fenomeno dei micro investitori nell'anno del Covid

Si organizzano nei forum, ma i forum non sono senza logiche né gerarchie. Un fenomeno enorme, difficile da capire se davvero dal basso o pilotato, ma con cui la finanza deve fare i conti. Ora punta alle materie prime, come l'argento, e c'è da scommettere che non finirà presto. Intervista a Antonio Simeone, ad di Euklid 

gamestop reddit covid argento 

©  Afp -  GameStop

AGI - I forum non sono il caos. Anche quando contano 7,7 milioni di utenti come quello di Reddit in cui si è organizzata la corsa all'acquisto di GameStop. I forum hanno regole proprie. Al loro interno si organizza un discorso. Questo discorso può risultare incomprensibile ai più perché fatto di criptiche cartoline postali, meme, razzetti e gif. Ma c'è.

È emotivo, a tratti irrazionale, ma non illogico. E in questo discorso emergono autorità. Voci più credibili di altre. Emergono capi. Nuove divinità che organizzano l'azione di milioni di persone. Un forum non è una nebulosa, è uno stormo, un banco di barracuda. Il resto può farlo un'app che consente di comprare azioni con un click. "Democratizzare Wall Street", è il motto della più popolare tra queste, Robinhood. Ma è Reddit ad averlo realizzato.

Il fenomeno WallStreetBets nell'anno record di Walll Street

In questi forum ci sono centinaia di migliaia, milioni di ragazzi che - chiusi in casa a causa della pandemia, della didattica a distanza e delle restrizioni agli spostamenti - hanno cominciato a spendere ancora più tempo in rete. Su WallStreetBets, il canale Reddit dei micro investitori retail, si fanno chiamare 'degenerated'. Il 2020 è stato l'anno della pandemia. Ma è stato anche l'anno dei record di Wall Street, dell'incredibile ascesa di titoli come Tesla e dell'inarrestabile corsa alle criptovalute. E sui canali di Reddit questo si è tradotto in messaggi che incitavano all'investimento. A comprare azioni, meglio se di piccolo taglio. La promessa era che tutti potevano guadagnare con le azioni. Non solo i grandi fondi di investimento, anche i piccoli se ben organizzati. Il luccichio che ha mosso i barracuda.

"Il fatto che di fenomeni come quello di GameStop si parli cosi' tanto crea una narrativa fortissima e sempre più giovani vengono attratti dal guadagno facile", ragiona interpellato dall'AGI Antonio Simeone, amministratore delegato di Euklid, fondo di algotrading. Ma se questo messaggio passa, può diventare una profezia che si autoavvera.

"Metti il caso dell'argento, che è il nuovo obiettivo dei micro trader. Muovere il prezzo dell'argento è difficilissimo. Ma se si comincia a parlarne, i giornali cominciano a scriverne, si crea un rialzo che poi viene cavalcato anche dai grossi fondi di investimento. E li' che la partita cambia scala e il prezzo può aumentare sul serio. Tutto sta a capire chi cavalca l'hype". Simeone non crede troppo alla narrativa del Davide contro Golia a Wall Street. "Quanto possono avere in giacenza su Robinhood i micro investitori? Mille, duemila dollari? Qui si è calcolato che i fondi speculativi hanno perso circa 40 miliardi. I conti non tornano".

I 1.400 dollari di Biden finiranno a Wall Street? 

Sta di fatto però che il fenomeno dei forum dei micro investitori c'è. In America è molto più radicato. E con il nuovo piano di aiuti alle famiglie del presidente Joe Biden, che prevede di dare 1.400 dollari, senza vincoli di spesa, agli americani che restano a casa, inclusi i giovanissimi, il fenomeno potrebbe diventare ancora più grande. "Sono soldi che finiranno in borsa, almeno in buona parte. Come finiranno magari nelle cripto e come sono finiti nelle pennystock. Un ragazzino non ha una forte esperienza finanziaria e si butta nel mondo della finanza come al casinò", spiega Simeone. "Se dovessero arrivare davvero i 1.400 dollari di Biden, è evidente che in buona parte andranno a finire li'.

Sono soldi che andranno a sostenere le borse. I forum come Reddit faranno la loro parte: organizzeranno discorsi, thread, e qualcuno spigherà che è il momento di investire in un'azienda, in una cripto o nell'argento", continua.

Ma chi è questo qualcuno? Simeone non ha dubbi: "è evidente che in quei forum ci siano persone che conoscono bene il mondo della finanza. Non si tratta solo di piccoli portafogli allo sbaraglio. E grossi nomi dell'industria americana sostengono WallStreetBets. Uno su tutti Elon Musk, che per molti degli utenti del forum è un dio. Lui gioca molto su questa narrativa, in quel forum ci sono quelli che compreranno le sue Tesla nel prossimo futuro. Si è ritagliato questo ruolo di divinità tra investitori retail e fan di bitcoin, che spesso condividono la stessa cultura di base. C'è un nuovo mondo della finanza. E chi ci entra oggi non ha come in passato lo erano i grandi fondi di investimento. È in cerca di nuovi dei".

Stesso fenomeno ai tempi delle dotcom

Non si tratta però di un fenomeno del tutto nuovo. Già durante la bolla delle dotcom su internet spopolavano i banner pubblicitari che invitavano all'investimento semplice in società tecnologiche. "I retailer che acquistano a rotta di collo mi ricordano l'inizio del 2000. Anche io comprai azioni tramite un banner allora, ero poco più che un ragazzino", ricorda l'ad di Euklid.

"Poi la bolla scoppiò. E anche oggi siamo nelle condizioni in cui la bolla potrebbe scoppiare. Anche se non credo che accadrà". In che senso? "La narrativa vuole che i micro investitori attacchino i lupi di Wall Street. Ma le vendite allo scoperto non sono per forza il male assoluto. Se prendi GameStop, si tratta di una società in crisi da molti anni, che ha un modello di business superato dal digitale, dall'ecommerce.

Le vendite allo scoperto in certi casi aiutano il mercato superare business che non hanno più senso e spianare al terreno per business nuovi, più legati all'innovazione. Oggi però nessuno vuole che qualcosa fallisca. Ogni titolo quotato è diventato un pò un 'too big to fail'. Nessuno vuole crolli, perché dalle società quotate dipendono anche i fondi pensione americani".

E GameStop, per Simeone, risponde in qualche modo a questa logica. Senza contare che a guadagnare di più dal rialzo di queste azioni sono i grossi fondi di investimento. "Finora a fare guadagni veri dalla storia GameStop è stata BlackRock, che aveva molte azioni nella società. E BlackRock è il più grosso fondo di investimento al mondo".

Forum come Reddit però hanno un merito. Se non hanno democratizzato la finanza, hanno perlomeno democratizzato la conoscenza delle dinamiche della finanza. Chi interviene ha buone conoscenze di come funziona il mercato azionario. Legge articoli, costruisce discorsi informati. Può darsi che la pandemia e la possibilità di investire in azioni con poche centinaia di dollari forgerà una nuova tendenza della finanza. Può darsi che i nuovi fiumi di liquidità che entreranno nell'economia per sostenerla finiranno nel mercato azionario. Ma in borsa non si guadagna sempre. "Un trader normale perde l'85% delle volte in media. Cominceranno a perdere anche i micro investitori, magari quando comincerà a scemare la narrativa su questo fenomeno", conclude Simeone. 

@arcamasilum