Atlantia cede il 49% di Telepass a Partners Group per 1,056 mld

Atlantia cede il 49% di Telepass a Partners Group per 1,056 mld

L'obiettivo è un'alleanza strategica per dare vita a un leader europeo nel mercato dei pagamenti digitali per la mobilità

Atlantia cede 49% Telepass a Partners Group mobilità

 Autostrade l'Italia (AGF)

Atlantia ha sottoscritto il contratto per la cessione del 49% del capitale di Telepass al gestore globale di private equity Partners Group, per conto dei propri fondi in gestione. Il corrispettivo della transazione per l’acquisto della partecipazione, riferisce una nota, è pari a 1,056 miliardi di euro.

Il perfezionamento dell’operazione, si legge ancora nel comunicato, è subordinato alle normali autorizzazioni e condizioni previste per questo tipo di operazioni ed è atteso nella prima metà del 2021. Atlantia manterrà il controllo della società che, pertanto, continuerà ad essere inclusa nel perimetro di consolidamento del Gruppo Atlantia.

L'obiettivo, prosegue il comunicato, è un'alleanza strategica tra Atlantia e Partners Group per dare vita attraverso Telepass ad un leader europeo nel mercato dei pagamenti digitali per la mobilità. Le due società lavoreranno a stretto contatto insieme a Telepass su una serie di iniziative strategiche per accelerare la crescita del business attuale e per sviluppare la piattaforma a livello paneuropeo. 

Gli elementi chiave di questo percorso saranno il consolidamento del mercato dell'Electronic Tolling Collection (Etc) sia attraverso la crescita organica sia acquisitiva; il rafforzamento  delle soluzioni di pagamento “one-stop" non solo per i clienti consumer ma anche per il nuovo segmento corporate; la crescita del business assicurativo attraverso  lo sviluppo di polizze innovative; il tutto con la sempre costante attenzione alle iniziative Esg in collaborazione anche con le nascenti smart city europee, contribuendo ad ottimizzare il trasporto multimodale e a ridurre le emissioni di CO2.

Telepass è già un leader europeo nei servizi di telepedaggiamento con 7 milioni di clienti e oltre 12 milioni di dispositivi in circolazione, una piattaforma che gestisce transazioni per oltre 7 miliardi di euro l’anno nei 14 paesi europei nei quali opera, coprendo oltre 105.000 chilometri di reti autostradali

Negli ultimi anni, Telepass ha aggiunto al servizio base del telepedaggiamento servizi addizionali collegati ai nuovi stili di mobilità, quali ad esempio i pagamenti cashless per il carburante, il parcheggio, i taxi e i servizi di mobilità condivisa; nonché prodotti assicurativi ad essi collegati e servizi di pagamento digitale. Telepass si è così posizionata come uno degli operatori di riferimento per i pagamenti nel settore della mobilità

Il core business di Telepass, rileva la nota, assicura flussi di cassa stabili nel lungo termine, sostenuti da una base clienti molto fidelizzata. Grazie al potenziale di crescita dei nuovi servizi di mobilità e della piattaforma assicurativa sviluppata, Telepass è ben posizionata per cogliere le opportunità collegate ai trend di crescita legati al fintech, all’insurtech e alla valorizzazione dei dati, anche attraverso il contributo strategico da parte del nuovo socio.

Partners Group, con oltre 96 miliardi di dollari di asset in gestione e oltre 135 miliardi di dollari investiti in “private markets” a livello globale per conto dei propri clienti, impiega globalmente 1.500 professionisti in 20 uffici ed è quotata alla Borsa svizzera. La società serve un’ampia gamma di investitori istituzionali, sovereign wealth funds, family offices e individui a livello globale.   

Nell’operazione Atlantia è stata assistita da Goldman Sachs, Intesa Sanpaolo/Banca Imi e Mediobanca - Banca di Credito Finanziario in qualità di advisor finanziari, dallo Studio Bonelli Erede per gli aspetti contrattuali e dallo Studio Gianni Origoni Grippo per gli aspetti di due diligence su Telepass.