Gentiloni sull'impiego delle risorse del Recovery: "Non per cose ordinarie"

Gentiloni sull'impiego delle risorse del Recovery: "Non per cose ordinarie"

Per il commissario europeo all'Economia i fondi arriveranno nei tempi previsti:  "La prima tranche di 20 miliardi di euro nel primo semestre 2021" 

Gentiloni impiego risorse Recovery non cose ordinarie

©  Foto: Riccardo De Luca / AGF -   Paolo Gentiloni

AGI - Il Recovery Fund arriverà nei tempi previsti, "la prima tranche di 20 miliardi di euro nel primo semestre 2021" ma è una cosa straordinaria, non va usato "come un aiuto per le cose ordinarie". Lo ha detto Paolo Gentiloni, commissario Ue all'economia, intervenendo oggi all'assemblea di Assolombarda.

"Sarà una continua fatica portare a compimento questa operazione - ha affermato - ma resto fiducioso che nei tempi previsti, il primo semestre 2021, cominci ad arrivare la prima tranche di finanziamenti di 20 miliardi all'Italia. Dal secondo semestre ci saranno tranche regolari".

Il Recovery Fund dunque "arriverà e va preso seriamente: è una cosa straordinaria e non va utilizzato come una sorta di aiuto per le nostre cose ordinarie, come una specie di finanziaria rafforzata, queste risorse sono straordinarie per affrontare in maniera lungimirante i problemi che negli ultimi 20 anni non siamo stati capaci o di affrontare", come le grandi transizioni, quella ambientale e della competitività digitale.

"Sono soldi - ha concluso - che non servono per ingrandire i volumi disponibili di spesa per le nostre tradizionali leggi di bilancio".