Gualtieri guarda al Recovery "Opportunità per la riforma fiscale" 

Gualtieri guarda al Recovery "Opportunità per la riforma fiscale" 

Il ministro dell'Economia al Forum di Cernobbio: per la crescita anche il Mes è uno strumento utile.

Gualtieri Recovery Fund riforma fiscale opportunità

Roberto Gualtieri

AGI - Il rimbalzo del Pil sarà "maggiore" del previsto e i fondi del Recovery plan permetteranno di "far entrare a regime" la riforma del fisco. Al Forum Ambrosetti di Cernobbio, il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, ha tracciato prospettive e progetti del governo in vista delle sfide che attendono l'Italia nei prossimi mesi.

Al termine del suo intervento, Gualtieri ha sottolineato che "il Recovery plan ci da lo spazio anche fiscale per far entrare a regime una riforma che speriamo sia ambiziosa e dia semplicità al sistema tributario", oltre a garantire una "riduzione del carico fiscale, soprattutto per i redditi medi e medio bassi". Una riforma fiscale che "strutturalmente si finanzierà con il contrasto all'evasione fiscale e con una riforma del sistema delle detrazioni e dalla tassazione ambientale". Sulle risorse del Recovery plan, ha chiarito il ministro durante il suo intervento al Forum, "stiamo lavorando per fare presto e bene". In chiaroscuro, invece, le dichiarazioni sul Pil.

"Non vi è dubbio - ha esordito Gualtieri - che quest'anno ci sarà una caduta senza precedenti del Pil", tuttavia "anche se al momento non posso darvi la cifra esatta", si puo' ipotizzare che "la contrazione annuale sarà inferiore alla doppia cifra". Inoltre, ha spiegato, "riteniamo di poter avere un rimbalzo nel terzo trimestre maggiore rispetto a quanto indicato nel Def di aprile", e questo "significa una caduta media annuale del Pil non lontana da quanto previsto ad aprile", che era pari a un -8%.

Per quanto riguarda il quarto trimestre dell'anno, poi, "è doveroso il grado di cautela". Infatti, conclude Gualtieri, "abbiamo una previsione positiva ma cauta" che "è dovuta non solo" al fatto che "il rimbalzo iniziale sarà in quel momento alle spalle", ma anche ai "rischi per la ripresa dei contagi".

Tuttavia, aggiunge il ministro, "riteniamo che su un orizzonte più lungo la situazione andrà migliorando. I progressi sul fronte dei test, delle terapie e dei vaccini porterà a un graduale ritorno della normalità nel corso del 2021. E se non avverranno altri shock, l'economia riprenderà".

Infine, sull'utilizzo del Mes, Gualtieri ha ricordato che la sua posizione sul tema "è nota da tempo". Il ministro dell'Economia, infatti, ha ribadito più volte in passato che dal suo punto di vista il Mes è "uno strumento utile" e il governo "deciderà al momento opportuno".