La Corea del Sud entra in recessione

La Corea del Sud entra in recessione

Nel secondo trimestre il Paese ha subito un calo del Pil pari al 3,3%, peggio del previsto

corea sud recessione

Il Dongdaemun design Plaza, chiamato anche il DDP a Seul (Afp) 

La Corea del Sud precipita in recessione nel secondo trimestre e deve affrontare il peggior declino economico degli ultimi due decenni, a causa del coronavirus, che ha colpito le esportazioni e paralizzato le fabbriche. Il Pil si contrae del 3,3% destagionalizzato, il calo più forte dal 1998, superiore a un atteso -2,3%.

Gli analisti restano comunque abbastanza ottimisti sulla possibile ripresa. "Non è da escludere un rimbalzo in stile cinese nel terzo trimestre con il rallentamento della pandemia e il riavvio dell'attività delle fabbriche, nelle scuole e negli ospedali", commenta il ministro delle Finanze sudcoreano Hong Nam-ki.