agi live
C'è un marchio di smartphone che nonostante la crisi cresce a tre cifre

C'è un marchio di smartphone che nonostante la crisi cresce a tre cifre

Realme si è piazzato al settimo posto nella classifica della quota di mercato delle spedizioni nel primo trimestre 2020, periodo durante il quale è cresciuto del 157%

realme smartphone crescita mercato

Il realme 6 Pro

Il 2020 è già da ricordare come l'anno nero per il mercato degli smartphone. Al tanto paventato spettro della saturazione si è associata l'epidemia di coronavirus che ha semiparalizzato le vendite e cambiato le abitudini di mercato. Secondo il report Counterpoint Research on Smartphone Shipment Market Share Q1 2020, il calo delle vendite nel primo trimestre dell'anno, rispetto a quelle del 2019 è stato del 13% e se si considera che il mercato europeo e quello americano erano fino alla prima settimana di marzo ancora in piena attività, c'è da immaginare che i dati del secondo trimestre saranno ancora più drammatici.

Ma in questo bagno di sangue ci sono un paio di marchi che si salvano e uno che che registra addirittura una crescita a tre cifre. Si tratta di realme (sì, si scrive tutto minuscolo) brand cinese del gruppo Bbk (quello di Oppo, OnePlus e Vivo per intenderci) nato come uno spin-off proprio di Oppo, che si è piazzato al settimo posto nella classifica della quota di mercato delle spedizioni di smartphone del primo trimestre 2020, periodo durante il quale è cresciuta del 157%. 

Abbiamo intervistato Katrina Lee, Deputy General Manager di realme Europa per dare un'occhiata al dietro le quinte dell'azienda e analizzare le ragioni di questi numeri.

Qual è il target in Italia di realme, quali spazi di crescita ci sono per il brand in Italia e in Europa?

Per il mercato italiano, l'obiettivo principale di realme è quello di posizionarsi come marchio di riferimento per i giovani e continuare a proporre prodotti che crediamo siano molto apprezzati dai giovani italiani, con l’intenzione di far conoscere ad un pubblico sempre più vasto il nostro marchio e la gamma dei nostri dispositivi.

realme vuole diventare un brand trend setter e tecnologico per innovare non solo con smartphone, ma un ecosistema più ampio di prodotti IoT di alta qualità sul mercato per offrire ai giovani un'esperienza di vita semplice, divertente ed elegante. In Spagna, realme è diventato tra i migliori 5 marchi di smartphone in non più di un mese e mezzo; realme X2 Pro ha raggiunto il primo posto sia per volume di vendita che per fatturato ed è stato il primo in tutti i segmenti di prezzo su Amazon Spagna nel primo giorno del Black Friday. Questi risultati ci danno fiducia per entrare in più mercati. L’obiettivo è quello di essere presenti nella maggior parte dei mercati europei entro il 2020 dato che l’Europa è un’area chiave. Il lancio di realme X2 Pro ha avuto luogo per la prima volta simultaneamente in Europa e in Asia, una pietra miliare per l'azienda che ha rafforzato l'importanza del mercato europeo per realme.

L'Europa è un mercato premium e molto strategico, inoltre abbiamo visto che il potere decisionale dei giovani sta crescendo rapidamente anche in Italia dove le giovani generazioni amano la buona tecnologia e il design e crediamo che sia esattamente questo che realme può offrire.

realme ha mai preso in considerazione lo sviluppo di un sistema operativo indipendente e separato da Android e Google, magari da sviluppare insieme ad altre case cinesi o del gruppo Bbk per far fronte a possibili interferenze statunitensi con la Cina?

Credo che siamo tutti d'accordo sul fatto che il software sia uno degli elementi chiave per l’esperienza utente. Per migliorare l'esperienza utente e soddisfare le richieste crescenti dei consumatori realme offre l’interfaccia realmeUI altamente personalizzata. Faremo in modo che le funzioni siano costantemente adattate alle esigenze degli utenti e alle loro abitudini e questo sviluppo resterà al centro delle nostre priorità anche in futuro.

Quale lavoro di ricerca e sviluppo avete svolto, specie sul fronte della componentistica e del 5G

Come dichiarato dal nostro ceo e fondatore Sky Li, il mercato cinese vedrà un boom del 5G nel 2020 e il segmento della telefonia mobile abbraccerà questa importante svolta tecnologica. Condividiamo la stessa opinione e per questo motivo stiamo lanciando il nostro prodotto di punta – X50 Pro 5G – anche in Italia. È solo l'inizio del nostro viaggio nel 5G. Intendiamo diventare divulgatori delle soluzioni 5G in Italia, il che significa che ci impegneremo a portare sempre più prodotti 5G nel mercato italiano.

Cosa vi aspettate dal 5G e quanto credete che l’Italia sia pronta?

Come accennato in precedenza, riteniamo che il 5G sia un altro punto di svolta nel settore degli smartphone e stiamo lavorando con i nostri partner per rendere il 5G una realtà in Europa. Con gli operatori locali che daranno il via alle offerte commerciali 5G, è certo che una maggiore copertura verrà estesa rapidamente. Come divulgatori del 5G, faremo in modo che i consumatori italiani abbiano un facile accesso ai grandi prodotti quando il 5G sarà disponibile per il grande pubblico.

Avete una strategia per la creazione di un ecosistema integrato tra smartphone, wearables e prodotti IoT per fidelizzare la comunità e intercettare nuovi utenti

Assolutamente si. Poiché realme è un marchio giovane e focalizzato sui giovani consumatori, l’IoT è un'area molto importante da esplorare ed è ciò che crediamo permetterà ai nostri prodotti di diventare un must nella vita dei giovani utente. Il variegato ecosistema di realme porterà quest'anno categorie di prodotti IoT molto interessanti. Ci concentreremo sugli scenari personali, familiari e di viaggio. Per i prodotti personali, lanceremo una vasta gamma di prodotti wearable e audio. Per le famiglie, cercheremo di rendere la vita domestica dei nostri utenti più semplice e intelligente e di offrire loro prodotti che includano due importanti categorie: schermi intelligenti e altoparlanti. Per i viaggiatori, possono aspettarsi presto da noi alcuni gadget molto eleganti e di alta qualità.

Che margini di sviluppo hanno gli smartphone che ormai sembrano aver raggiunto il limite di innovazione - a eccezione dei pieghevoli – e sembrano assomigliarsi tutti non solo nel design, ma anche nella componentistica?

Anni fa chi avrebbe mai pensato che i consumatori avrebbero potuto scegliere tra display punch-hole o confrontare dispositivi con tripla o quadrupla fotocamera? L'industria degli smartphone sta rapidamente cambiando e si sta sviluppando e vediamo molte sfide di innovazione ma anche molte opportunità.
Riteniamo che i prodotti eccellenti parlino da soli e al fine di soddisfare le esigenze degli utenti, le combinazioni tecniche e funzionali utilizzate da realme si basano tutte su ricerche approfondite dal punto di vista degli utenti. Inoltre, adegueremo il design del prodotto in base alle preferenze dei consumatori nel mercato di riferimento, poiché realme si impegna a essere un marchio che può continuamente offrire ai consumatori prodotti innovativi. Pertanto, fino a quando gli utenti continuano a venire incontro a nuove esigenze, credo che lo sviluppo e l'innovazione dello smartphone siano inevitabili e senza limiti.