La fusione tra Fca e Psa va avanti, nessun dividendo nel 2020

La fusione tra Fca e Psa va avanti, nessun dividendo nel 2020

I due gruppi confermano: "Proseguono adempimenti per le approvazioni". Entrambi hanno deciso di non distribuire nel 2020 un dividendo ordinario a valere sull'esercizio 2019, alla luce dell'impatto dell'attuale emergenza dovuta al Covid-19 

fca psa fusione dividendi coronavirus

© DANIEL ROLAND, HAROLD CUNNINGHAM / AFP - Fca, Psa

Il consiglio di amministrazione di Fiat Chrysler Automobiles e il Consiglio di Gestione di Peugeot (Groupe Psa) hanno ciascuno deciso di non distribuire nel 2020 un dividendo ordinario a valere sull'esercizio 2019, alla luce dell'impatto dell'attuale emergenza dovuta al Covid-19. È quanto riferisce una nota.

Fca e Groupe Psa inoltre "confermano che le attività in preparazione della fusione 50/50 delle loro attività annunciata nel dicembre del 2019 procedono positivamente, ivi compresi gli adempimenti per l'approvazione da parte delle Autorità antitrust ed altre Autorità. Ci si attende che la fusione sia completata nei tempi previsti, prima della fine del primo trimestre del 2021, subordinatamente al soddisfacimento delle closing conditions d'uso".