Usa: sussidi disoccupazione salgono a livello record +6,5 milioni

Usa: sussidi disoccupazione salgono a livello record +6,5 milioni

Secondo KPMG negli Usa arriveranno altri milioni di altre richieste di sussidio e nelle prossime settimane si perderanno almeno 20 milioni di posti di lavoro.

usa sussidi disoccupazione

  Lavoro, lavoratore, occupazione, crestita, operaio, disoccupazione, crisi

I sussidi di disoccupazione negli Usa nella settimana conclusa lo scorso 28 marzo volano al livello record di 6.648.000 unità per l'impatto della crisi del coronavirus, dopo i 3.233.000 della scorsa settimana. Gli analisti questa settimana si aspettavano un'ascesa di 3,5 milioni di unità.

E' la seconda settimana consecutiva che i sussidi salgono a livello record. Questa settimana circa l'80% degli americani sono bloccati a casa per i lockdown contro il 50% della settimana scorsa. I contagiati negli Usa hanno quasi raggiunto le 200mila unità, il livello più alto del mondo. Le richieste di sussidio normalmente negli Usa erano tra 100-200mila unità prima dell'emergenza coronavirus. Il loro incremento rende l'idea dell'enorme quantita' di licenziamenti che si stanno accumulando negli Stati Uniti per lo stop delle attività produttive e i fallimenti, legati ai lockdown. Le chiusure si rendono necessarie per impedire la diffusione del virus.


Constance Hunter, capo economista di KPMG, prevede che negli Usa arriveranno milioni di altre richieste di sussidio e che nelle prossime settimane si perderanno almeno 20 milioni di posti di lavoro.