Manovra, Moscovici: non vogliamo scontro con Italia ma regole vanno rispettate

Manovra, Moscovici: non vogliamo scontro con Italia ma regole vanno rispettate
Dursun Aydemir / ANADOLU AGENCY
 
 Il commissario Ue agli Affari economici Pierre Moscovici

 "Non abbiamo nessun interesse a una crisi tra la Commissione e l’Italia, nessuno ha interesse. L’Italia è un Paese importante della zona euro. Ma non abbiamo nemmeno interesse a che l’Italia non rispetti le regole, perché il debito italiano resta esplosivo": è l'avvertimento lanciato dal commissario europeo agli Affari economici e monetari, Pierre Moscovici, all'indomani dell'approvazione della nota di aggiornamento del Def italiano.  

Intervistato dalla tv francese Bfm Tv, Moscovici ha aggiunto che "al momento sembra che si tratti di un bilancio fuori" dalle regole Ue. "Non mi pronuncio sul contenuto del bilancio italiano, quello che dico è che ci sono delle regole. 'Pacta sunt servanda' - aggiunge il commissario Ue - non sono regole stupide, sono regoli comuni per l’Italia, per la Francia e per tutta la zona euro. Se il debito pubblico aumenta, creiamo una situazione instabile".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it