Manovra, Juncker: altre concessioni all'Italia portano alla fine dell'euro

Manovra, Juncker: altre concessioni all'Italia portano alla fine dell'euro

Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha escluso ulteriori concessioni all'Italia, perché potrebbero portare alla fine della zona euro. "Dobbiamo evitare che l'Italia reclami condizioni speciali che, se concesse a tutti, significherebbero la fine dell'euro", ha detto Juncker in un evento a Friburgo, in Germania, rispondendo a una domanda sulla manovra. Il presidente della Commissione ha spiegato di non volere che l'Italia sia "una nuova crisi greca". 

"Non ci sarà nessuna fine dell'euro", ha replicato il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, "io ho parlato con i commissari Moscovici e Dombrovskis, non con Juncker. Sarà una sua opinione".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.