Perché se l'iPhone X avrà successo, Samsung sarà felicissima 

Sembrano concorrenti, ma in questo caso no. E il motivo è lo schermo di questo iPhone, in cui c'è lo zampino di Samsung 

Perché se l'iPhone X avrà successo, Samsung sarà felicissima
 (Afp)
 Tim Cook, Apple

Samsung e Apple sono concorrenti. Ma non sempre avversari. Un eventuale successo dell'iPhone X non spaventa la casa coreana. Tutt'altro: Samsung è infatti l'unico fornitore di display della Mela. Per il suo smartphone del decennale, Cupertino ha optato per schermi Oled. Samsung non ne è l'unico produttore, ma ha una quota di mercato del 97,7% ed è il solo possibile interlocutore capace di sostenere i numeri imposti di Apple (tra due e quattro milioni di unità solo nel trimestre in corso).

Un problema di produzione, con pesanti riflessi sul mercato

Lo afferma un'analisi di KGI, riportata da AppleInsider, che ha ricostruito l'intera filiera produttiva. Insomma: una parte consistente del successo dell'iPhone dipende dalla produzione di un proprio concorrente. Ma quali sono i riflessi sul mercato? Essendo l'unico fornitore possibile, Samsung ha potuto giocare sul prezzo. KGI stima un costo tra i 120 e i 130 dollari per il solo display, contro i 45-55 dollari di uno schermo Lcd (come quelli usati dalla mela fino a ora). Ma non è solo una questione di prezzo.

La questione degli schermi Oled, prodotti da Samsung

Samsung ha dalla sua la primazia in un mercato in crescita. Se oggi gli schermi Oled rappresentano un quinto del mercato, secondo IHS varrano il 40% nel 2020. Un trend che vuole assecondare: proprio in vista dell'accordo con Apple, ha costruito un nuovo impianto produttivo, capace di produrre tra i 180 mila e i 270 mila pannelli al mese. L'investimento è stato corposo (tra impianto e primi materiali 21 miliardi di dollari), ma dovrebbe spingere la divisione che cresce di più: nella trimestrale chiusa a giugno, il fatturato dei semiconduttori (cioè le parti di dispositivi che Samsung vende come fornitore) è cresciuto del 46% rispetto allo stesso periodo del 2016. Ecco perché il gruppo ha continuato a macinare utili nonostante il ritiro del Note 7.

Comunque vada, per Samsung sarà un successo

Essere l'unico fornitore di display Oled pone Samsung in una posizione di forza: guadagnerà se l'iPhone X avrà successo. Ma se le vendite saranno al di sotto delle attese, avrà comunque di che gioire per l'insuccesso di un concorrente nel mercato degli smatphone. Dall'altra parte, Apple si ritrova in una posizione di debolezza. Prima o poi dovrà tentare di differenziare la filiera per non andare incontro a carenze produttive (nel caso in cui la domanda dovesse essere oltre le attese, gli utenti potrebbero dover attendere a lungo il proprio smartphone). La totale dipendenza è smorzata solo dal fatto che iPhone 8 e 8 Plus continueranno a usare display Lcd, per i quali Samsung non ha il monopolio. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it