Gualtieri: "Da Lega e Salvini campagna terroristica sul Mes"

"Se Salvini non riesce a esprimersi con competenza sulla Nutella, è evidente che la competenza sul fondo salva-Stati è scarsa", afferma il ministro dell'Economia, "la manovra salda il conto del Papeete ed è riuscita a fare un miracolo"

gualtieri mes salvini

"Quella che stanno facendo la Lega e Salvini è una campagna terroristica per spaventare le persone su una cosa che è molto tecnica e che di fatto non cambia nulla rispetto a prima". Lo ha affermato il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, ospite a 'Mezz'ora in piu'', su RaiTre, insistendo che si "sta facendo molta confusione su questa vicenda" e che La lega sta mostrando "un cinismo sorprendente".

"Quella sul Mes è una discussione che ci sarebbe stata comunque - ha proseguito Gualtieri - a prescindere da questo dibattito sopra le righe, ma è avvenuta in un contesto in cui la Lega, Salvini e Borghi con cinismo hanno iniziato a fare una campagna terroristica per spaventare le persone". "Se Salvini non riesce a esprimersi con competenza sulla Nutella, è evidente che la competenza sul Mes è scarsa", aggiunge Gualtieri.

"Sulla manovra eccessi di drammatizzazione"

"Non penso che ci sia una crisi e che si andrà a votare a gennaio", aggiunge Gualtieri, secondo il quale nel dibattito sulla legge di bilancio "i problemi, le criticità esistono ma li stiamo superando bene. A volte c'e' una tendenza eccessiva di drammatizzazione, ma resta la mia fiducia. Io sono sempre stato tranquillo".

La manovra, afferma Gualtieri, "salda il conto del Papete ed è riuscita a fare un miracolo". "C'e' stato un dibattito vivace per usare un eufemismo - ha osservato Gualtieri - c'è spesso una attenzione eccessiva al giorno per giorno e troppa poca capacità di tenere i nervi saldi e di guardare le cose un po' più in prospettiva". E ha aggiunto: "Io ho l'ottimismo della volontà, altrimenti non mi sarei imbarcato in quest'avventura - ha proseguito il ministro - è stata una settimana impegnativa per definire l'impianto definitivo della manovra e all'Ecofin". 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it