Il Cda di Eni approva il bilancio 2018, confermato utile netto di 4,126 miliardi

Il Consiglio ha deliberato di proporre all’Assemblea la distribuzione del dividendo di 0,83 euro per azione

Eni Petrolio Utile 2018
 Eni
 Eni Descalzi - twitter

Il cda di Eni ha approvato il bilancio consolidato e il progetto di bilancio di esercizio di Eni per il 2018 che chiudono rispettivamente con l'utile netto di 4,126 miliardi e di 3,173 miliardi di euro, confermando i risultati preliminari adjusted pubblicati nel comunicato stampa di preconsuntivo 2018 diffuso il 15 febbraio 2019. L’utile netto reported si ridetermina in 4,126 miliardi (4,226 miliardi nel preconsuntivo) essenzialmente per il recepimento del risultato di alcune partecipate valutate ad equity pubblicato successivamente.

Il Consiglio ha deliberato di proporre all’Assemblea la distribuzione del dividendo di 0,83 euro per azione, di cui 0,42 euro distribuiti in acconto nel settembre 2018. Il dividendo a saldo di 0,411 europer azione sarà messo in pagamento a partire dal 22 maggio 2019 con stacco cedola il 20 maggio 2019.

La Relazione finanziaria annuale 2018, di cui all’art.154-ter del Tuf, è stata messa a disposizione del collegio sindacale e della società di revisione. La Relazione sarà resa disponibile al pubblico entro la prima decade di aprile presso la sede sociale, sul sito Internet della società, eni.com e con le altre modalità previste dalla normativa vigente unitamente alle relazioni del collegio sindacale e della società di revisione.

Il Consiglio di amministrazione ha approvato anche la dichiarazione consolidata di carattere non finanziario (Dnf), che è stata inclusa nella Relazione finanziaria annuale. La Dnf illustra le attività del gruppo, il suo andamento, i risultati e l’impatto prodotto con riferimento ai temi ambientali, lotta al cambiamento climatico, sociali, attinenti al personale, al rispetto dei diritti umani e alla lotta contro la corruzione attiva e passiva.

 Il cda ha altresì approvato la Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari e la Relazione sulla remunerazione, che saranno rese pubbliche presso la sede sociale e nella sezione “Documentazione” del sito Internet della società e con le modalità previste dalla legge, contestualmente alla pubblicazione della Relazione finanziaria annuale 2018.

Il consiglio di amministrazione ha inoltre convocato l’assemblea degli azionisti in sede ordinaria per il 14 maggio 2019.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.