Decreto dignità, Conte: "Il governo non è in contrasto con le imprese"

Decreto dignità, Conte: "Il governo non è in contrasto con le imprese"
Alberto Pezzali / NurPhoto - Afp 
Giuseppe Conte 

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte risponde alle critiche venute da Confindustria al decreto Dignità: "Ovviamente questo governo non è in contrasto con le attività imprenditoriali", dice Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi, e assicura: "Adotteremo misure per incentivare l'attività imprenditoriale e per favorire la crescita". 

"Vogliamo una sana alleanza con il mondo del lavoro e imprenditoriale", ha proseguito, "abbiamo adottato misure che contrastano la dimensione precaria del lavoro. Noi riteniamo che la dimensione precaria sia una dimensione normativa e esistenziale che non può protrarsi nel tempo incondizionatamente, e che non può essere l'unica misura dei rapporti di lavoro". "Sono molto significative anche le misure adottate per contrastare la delocalizzazione, soprattutto in corrispondenza dei casi in cui l'imprenditore beneficia di aiuti di Stato e, in realtà, ne approfitta per trasferire all'estero", ha concluso.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it