No di Confindustria ai minibot: "Incrementerebbero il debito"

confindustria boccia minibot
 Pierpaolo Scavuzzo/Agf
 Vincenzo Boccia

"I minibot sono uno strumento della finanza, lo stiamo dicendo da tempo che non è opportuno incrementare il debito pubblico del Paese". Così il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, ribadisce il proprio no ai minibot, parlando a margine del convegno dei Giovani Imprenditori.

"Dobbiamo affrontare tre cose fondamentalmente nel Paese - aggiunge - debito, deficit e crescita. Ridurre il debito, ridurre il deficit e aumentare la crescita. Individuare strumenti per finanziare il debito è una opzione teorica interessante ma non incide sui fondamentali del debito pubblico italiano".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.