Bce: lo spread in Italia è rimasto volatile ed elevato

bce spread
 Foto: Afp
 Bce Banca centrale europea - afp

"Il differenziale sul debito dell’Italia è rimasto volatile ed elevato rispetto ai livelli osservati prima delle elezioni del 2018, e nel periodo in rassegna (dal 7 marzo al 5 giugno 2019, ndr), è aumentato di 33 punti base, raggiungendo i 2,38 punti percentuali". E' quanto si legge nell'ultimo bollettino della Bce, il quale evidenzia anche che "nel periodo in rassegna, i rendimenti a lungo termine, nell’area dell’euro e negli Stati Uniti, hanno proseguito il percorso discendente intrapreso alla fine del 2018". 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.