In cosa consiste l'accordo Google Walmart e perché è in chiave anti Amazon

Un accordo promette di creare un nuovo polo dell'ecommerce. La risposta di Google ad Amazon, ma anche di Walmart a Wholefood

In cosa consiste l'accordo Google Walmart e perché è in chiave anti Amazon

Grandi manovre in atto nel commercio on line: l'americana Wal-Mart, numero uno mondiale della distribuzione, a partire da settembre si allea con il gigante informatico Google per vendere i suoi prodotti (New York Times)  Si tratta di un'alleanza che punta direttamente a 'sconfiggere' il concorrente Amazon. Una partnership che andrà ad integrare le tecnologie messe a disposizione da Big G e i prodotti venduti dal gigante del retail, e ha l’aria di essere una risposta all'operazione Amazon - Whole Foods

Scheda: Perché Amazon ha comprato Whole Food

"A partire dalla fine di settembre, lavoreremo con Google per offrire centinaia di milioni di articoli che potranno essere comprati grazie all'aiuto di Google assistant”. Ovvero la partnership riguarderebbe anche il servizio ecommerce di Google, Google Express. 

In cosa consiste l'accordo Google Walmart e perché è in chiave anti Amazon
Walmart - Amazon (Afp) 

L'importanza per Google, che saprà cosa venderci 

Con questo accorto i clienti di Wallmart potranno collegare i loro account a Google. Big G avrà la possibilità di comprenderne il comportamento e le ricerche online (Google dice che il 20% delle ricerche oramai vengono fatte con comando vocale) consentendo così di migliorare ai propri algoritmi la capacità di capire quali prodotti ci piacciono, quali ci piaceranno (Npr) . Un business enorme, che comporta sempre i classici problemi che riguardano la nostra privacy. 

In cosa consiste l'accordo Google Walmart e perché è in chiave anti Amazon
 (Afp)
 Walmart Amazon Google

La crescita dei motori verticali spaventa Google

“Questa partnership, di fatto, è un passo dovuto per Google”, scrive Il Sole 24 Ore. “A Mountain View, soprattutto dopo l'operazione Amazon - Whole Foods, sanno benissimo che sempre più utenti cercano prodotti su Amazon senza passare da Google. La crescita dei motori verticali a discapito di quelli tradizionali, del resto, è una conferma lampante. Google sa di dover invertire la rotta”.

Scheda: cosa c'è dietro la guerra dei supermercati

In questa chiave si comprenderebbe l’operazione Wallmart, che controlla un supermercato americano su cinque e che sta puntando forte sull’ecommerce con un incremento trimestrale del 60%.

I supermercati americani sanno che il futuro è online

La società americana promette "la maggior offerta di distribuzione disponibile sulla piattaforma" telematica. Da parte sua Google ha assicurato che saranno disponibili gli articoli piu' diversi, dai detergenti alle costruzioni Lego. Non lo hanno detto in maniera esplicita, ma i due gruppi puntano a fare concorrenza ad Amazon. Sono anni che Walmart tende a rafforzarsi nel commercio on-line, e in questa strategia rientra anche la recente acquisizione di Whole Foods.

Nei suoi ultimi risultati trimestrali, Walmart ha riportato risultati inferiori ad Amazon, anche se superiori alle aspettative. Anche Google ha cercato di guadagnare terreno nel commercio su Internet, ad esempio integrando nuove funzioni al suo assistente personale google Home. Però tutti questi sforzi non sono stati finora sufficienti e i suoi traguardi sono finora lontani da quelli riportati da Amazon. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it