L'ironica campagna pubblicitaria di una società di onoranze funebri, sui vaccini

L'ultimo post sui social della Taffo funeral service è diventato virale in poche ore, sul filo dell'ironia tra vita e morte. Ma non tutti apprezzano 

vaccini taffo no vax 

Per alcuni sono spot di cattivo gusto. Per altri idee assolutamente geniali. La società di onoranze funebri Taffo, attiva a Roma, nei mesi ha messo a segno alcune campagne pubblicitarie sui social in grado di diventare virali. Alcune ne avevamo raccontate qui. L’ultima, che in realtà riprende una loro vecchia campagna, riguarda i vaccini, con un messaggio dove invita tutti ad evitare di vaccinarsi, perché “siamo pronti anche ad un’epidemia”. Nella foto alcuni scaffali pieni di bare. E un messaggio nel post: “In supporto alle mamme #novax che sono di nuovo in fermento, ci siamo anche noi. È arrivato il momento di un ripassino... capito?”.

Il post ha avuto in meno di 24 ore 23 mila reazioni e 16.800 condivisioni. Un utente su Facebook ha scritto all’azienda: “Il nome del direttore marketing prima di subito, grazie”. La risposta è stata: “Riccardo” e poi: “Per il cognome dovrai passare sul nostro cadavere”, continuando a giocare sul tema vita e morte che è diventato il marchio di fabbrica dell’azienda. Che si prende con molta ironia, che non tutti apprezzano. Soprattutto i militanti no vax, a giudicare dai commenti.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it