La psicoanalisi come un romanzo

La psicoanalisi come un romanzo

Emilio Masina racconta come in una storia le attuali sfide della disciplina, le aspettative dei pazienti, la concorrenza di trattamenti meno impegnativi e la minaccia di nuovi farmaci

emilio masina romanzo

© Phanie / Agf 
- Una seduta di psicoterapia

La psicanalisi raccontata come una storia. È il fulcro del primo romanzo dello psicoanalista Emilio Masina: “La speranza che abbiamo di durare” - “una storia di amore e psicoanalisi” (Editore Emersioni) nel quale l’autore usa una relazione terapeutica per affrontare alcune delle problematiche più avvincenti della sua disciplina.

Il racconto di questo rapporto così particolare e delle vite dei protagonisti si apre alla riflessione sulle attuali sfide della psicoanalisi: le aspettative magiche dei pazienti, la concorrenza di trattamenti meno impegnativi e di nuovi farmaci che stanno mettendo in pericolo questa forma di cura. 

Emilio Masina è membro ordinario dell’Associazione Italiana di Psicoanalisi e full member dell’I.P.A., Specialista in Psicologia Clinica e Psicoterapia dell’Infanzia, dell’Adolescenza e della Coppia, oltre che docente della Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica SPS.

“Ormai ci si incontra più attraverso le chat che a casa degli amici. Così relazionarsi è più facile perché si sa tutti quello che si vuole: un rapporto strumentale alla bisogna, che possa essere immediatamente evacuato quando non serve più”, si afferma nel prologo, un anticipo crudele e critico sull’attualità dei paradigmi di comportamento, e conclude “… questo fare e disfare relazioni senza fatica non produce felicità ma, piuttosto, una angosciosa solitudine”. Seguono 8 capitoli, suddivisi a loro volta per temi, così da rendere il tempo di lettura adatto alle inevitabili pause di riflessione.