Zangrillo: “Berlusconi era asintomatico. Ritenuto necessario controllo coinvolgimento polmonare”

Zangrillo: “Berlusconi era asintomatico. Ritenuto necessario controllo coinvolgimento polmonare”

AGI - Zangrillo: “Berlusconi era asintomatico. Ritenuto necessario controllo coinvolgimento polmonare” “Il 2 settembre Berlusconi viene sottoposto a un tampone programmato perché aveva soggiornato in luoghi che erano risultato endemici. Abbiamo rilevato una positività in un soggetto asintomatico, privo di rilievi clinici significativi. Ieri, in una situazione di assoluta tranquillità, ho ritenuto di fare una visita e ho rilevato un blando coinvolgimento polmonare e ho ritenuto opportuno un approfondimento diagnostico che si è svolto intorno a mezzanotte al San Raffaele e le risultanze mi hanno consigliato il ricovero ospedaliero, perché siamo di fronte a un paziente che si può definire a rischio per l'età e le patologie pregresse”. Lo ha detto il Dott. Alberto Zangrillo medico personale del leader di Forza Italia e direttore della terapia intensiva del San Raffaele di Milano. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev