È morto Davide Vannoni, ideò il controverso metodo 'Stamina'

Aveva iniziato a sperimentare nel 2007 in Ucraina il metodo Stamina, basato sull' utilizzo delle cellule staminali per la cura, in particolare, delle malattie neurodegenerative

vannoni stamina

Davide Vannoni, 53 anni, è morto oggi in un ospedale torinese a causa di una infezione fulminante, come ha spiegato il suo legale Liborio Cataliotti. Aveva iniziato a sperimentare nel 2007 in Ucraina il metodo Stamina, basato sull' utilizzo delle cellule staminali per la cura, in particolare, delle malattie neurodegenerative.

Il metodo, portato avanti dalla Stamina Foundation, fondata dallo stesso Vannoni, dal 2011 fu praticato come cura compassionevole negli Spedali di Brescia fino a quando venne sospeso a seguito di irregolarità riscontrate. Incominciò così una lunga vicenda giudiziaria, che portò Vannoni a processo e alla condanna a 1 anno e 10 mesi.(pena sospesa).

Un'altra inchiesta in cui fu coinvolto fu per tentata truffa alla regione Piemonte ma le accuse poi caddero a causa della prescrizione. A Vannoni fu quindi imposto il divieto di continuare a praticare la sperimentazione.

Divieto disatteso, motivo per cui fu arrestato nell' aprile 2017 con l'accusa di avere continuato a praticare all'estero, in particolare in Georgia. Attualmente era in attesa di giudizio per il processo Stamina bis.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it