Arrestato l'uomo che ha investito tre bambini con un suv a Ragusa

Un bimbo di 11 anni è morto, un secondo è gravissimo. L'uomo è accusato di omicidio stradale, sotto l'effetto di alcool e sostanze stupefacenti, omissione di soccorso e porto d'armi atte a offendere, rinvenute nella sua autovettura

suv falcia e uccide bambini ragusa
ALEXANDER POHL / NURPHOTO
Auto della polizia 

È stato tratto in arresto dalla Polizia di Stato - squadra mobile di Ragusa - Rosario Greco, pregiudicato vittoriese di 37 anni, che ieri nella tarda serata ha investito e ucciso un bambino di 11 anni e ha gravemente ferito un altro bambino di 12 anni che lotta tra la vita e la morte. L'uso degli arti inferiori del piccolo potrebbe essere compromesso e il bambino è stato trasferito in elisoccorso a Catania. Le sue condizioni sono disperate.

Greco è accusato di omicidio stradale, sotto l'effetto di alcool e sostanze stupefacenti, omissione di soccorso e porto d'armi atte a offendere, rinvenute nella sua autovettura. Le tre persone che viaggiavano con lui sono indagate per omissione di soccorso e favoreggiamento personale. Stando alle prime ricostruzioni, il Suv alla guida del quale c'era Rosario Greco, sarebbe piombato su un gruppetto di tre bambini che stavano all'esterno della loro abitazione, approfittando della frescura dalla serata, dopo una giornata di caldo torrido. Due di loro non avrebbero fatto in tempo a scansare l'auto.

I soccorsi sono arrivati subito, l'ospedale è vicinissimo al luogo della tragedia, che è avvenuta in via IV Aprile nel tratto tra via Ancona e via Gaeta. A quel punto Greco sarebbe sceso dall'auto e si sarebbe subito allontanato dal luogo della tragedia, come avrebbero fatto anche gli altri che viaggiavano con lui. Gli agenti della Mobile lo avrebbero poi rintracciato e condotto in caserma per accertamenti. Una volta identificato sono stati eseguiti gli esami per accertare se alla guida fosse sobrio e lucido. Il pm di turno e' il sostituto procuratore Andrea Sodani. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.