Tutte le persone con gli occhi blu hanno un solo antenato in comune

Una ricerca racconta da dove arriva la mutazione genetica che comporta la pigmentazione azzurra degli occhi. Dietro ci sarebbe un unico antenato europeo

Tutte le persone con gli occhi blu hanno un solo antenato in comune

Una ricerca spiega che tutte le persone con gli occhi azzurri condividono un antenato comune. Una persona che visse più di 6.000 anni fa e portò con sé una mutazione genetica che nei millenni si è diffusa in tutto il mondo. La causa esatta deve ancora essere determinata, ma gli scienziati sanno che il colore degli occhi ha iniziato a cambiare molto prima dell'inizio della storia registrata.

Tutte le persone con gli occhi azzurri avrebbero quindi un unico antenato in comune, nato circa 6.000-10.000 anni fa. Si tratterebbe di una mutazione genetica che per anni i ricercatori hanno cercato per anni nel gene OCA2, che sarebbe quello che determina la quantità di pigmento marrone nei nostri occhi. Ma mai con successo.

La mutazione è stata trovata su un gene completamente diverso chiamato HERC2. HERC2 disattiverebbe l'OCA2, "spegnendo il marrone e lasciando emergere il blu. Ogni persona con gli occhi azzurri ha esattamente la stessa mutazione. Come ha avuto inizio questa mutazione? Gli scienziati ritengono che sia avvenuta quando gli umani sono emigrati dall'Africa all'Europa.

Questo spiegherebbe perché solo le persone di discendenza europea hanno gli occhi blu. Suggerirebbe anche che tutte le persone con gli occhi azzurri condividono quindi un unico antenato europeo. 

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it