Le stragi del weekend. Gennaio mese nero

Le stragi del weekend. Gennaio mese nero

Sono già 73 le vittime della strada, secondo i dati dell'Osservatorio dell'Associazione amici e sostenitori della polizia stradale. Altissima la percentuale di incidenti senza altri veicoli coinvolti

incidenti stradali asaps, 73 morti fine settimana gennaio

 Incidente, incidenti stradale, vittime strada

AGI - Sono già 73 le persone che hanno perso la vita in questo inizio 2023 in incidenti stradali avvenuti nel fine settimana. Un dato allarmante e preoccupante, come certifica l'Osservatorio dell'Asaps, l'Associazione amici e sostenitori polizia stradale, facendo riferimento ai soli dati di questo inizio 2023 e tenendo conto della tragedia della scorsa notte a Fonte Nuova.

Nel fine settimana 30 dicembre - 1 gennaio le vittime sono state 16, di cui 5 soltanto il primo giorno dell'anno: 9 automobilisti, 4 motociclisti e 3 pedoni hanno perso la vita in 4 incidenti avvenuti nel Lazio, in 2 verificatisi in Sicilia, Campania, Emilia-Romagna, Veneto e il resto in Piemonte, Umbria, Puglia e Calabria. La fuoriuscita del veicolo senza il coinvolgimento di terzi è stata la causa di 6 decessi.

Nel fine settimana 6-8 gennaio i morti sono stati 21: 12 automobilisti, 2 motociclisti, 6 pedoni e 1 ciclista tra Puglia (3), Veneto (3), Lazio (3), Campania (2), Piemonte (2), Emilia-Romagna (2), Toscana (2), Lombardia (2) e Sicilia (1) Sardegna (1). Anche in questo caso la fuoriuscita del veicolo senza il coinvolgimento di terzi è stata la causa di 6 incidenti fatali.

Nel periodo 13-15 gennaio, il numero delle vittime è salito a 25 (17 automobilisti, 3 motociclisti, 2 pedoni, 1 ciclista e 2 conducenti di furgone). Dieci persone hanno perso la vita in Veneto, 3 in Lombardia, Lazio ed Emilia-Romagna, 2 in Puglia, Sicilia e Marche. La fuoriuscita del veicolo senza il coinvolgimento di terzi ha rappresentato la causa di 8 incidenti mortali.

Tra il 21 e il 23 gennaio, le vittime sono state 17: 9 automobilisti, 1 motociclista, 4 pedoni, 2 ciclisti e 1 conducente di autocarro. Quattro i decessi registrati in Puglia, 3 in Lombardia, 2 in Veneto, Lazio ed Emilia Romagna, 1 in Piemonte, Marche, Sardegna e Campania. Il veicolo fuori strada senza il coinvolgimento di terzi è stata la costante di 4 incidenti fatali.