Frana a Casamicciola, una donna morta e 11 dispersi. Il governo stanzia i primi 2 milioni di aiuti

Frana a Casamicciola, una donna morta e 11 dispersi. Il governo stanzia i primi 2 milioni di aiuti

Il presidente della Repubblica Mattarella al sindaco di Napoli: "Piena vicinanza". Macron telefona al premier: "Sostegno e solidarietà". Il ministro Piantedosi: "Situazione molto grave e complessa". Meloni: "Il governo farà la sua parte". Oggi alle 11 il Cdm sullo stato di emergenza

maltempo flagella ischia persona estratta viva fango

© Alessandro Serranò / AGF 
- La frana a Casamicciola 

AGI - E' di una vittima e una decina di dispersi, il bilancio provvisorio della frana che nella notte ha devastato Ischia e in particolare il comune di Casamicciola. Almeno tredici gli edifici crollati o danneggiati e molte le persone rimaste bloccate nelle abitazioni, senza corrente elettrica, o negli hotel.

"Attualmente il decesso accertato è uno", ha ufficializzato il prefetto di Napoli, Claudio Palomba. Si tratta di una donna sulla cinquantina, dell'Europa dell'Est, sull'isola da anni perché sposata con un ischitano. 

"Otto dispersi - ha aggiunto Palomba - sono stati trovati, tra cui un bambino e ne restano ancora una decina. Al momento abbiamo la segnalazione di un ferito, ma con un trauma di non particolare rilievo. Monitoriamo la zona presidiata da tutte le componenti della Protezione civile".

Smentita dal ministro Mattea Piantedosi, la notizia diffusa in mattinata dal collega di governo Matteo Salvini, secondo il quale i morti accertati sarebbero stati 8.
.

Approntata intanto un 'zona rossa' per delimitare l'area più colpita dell'isola: "Sono 80 le persone che fanno parte di quella zona o immediatamente limitrofa che sono state già portate via stamattina presso il palazzetto dello sport - ha sottolineato ancora il prefetto - probabilmente si potrebbe arrivare a 150-200 persone entro stasera. Quasi tutte le famiglie della cosiddetta zona rossa dovrebbero essere collocate presso strutture alberghiere".

 

Si cercano dispersi e di definire meglio lo scenario - precisa il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio - Si va avanti a scavare nel fango e per tutta la notte si lavorerà con i fari", in una situazione difficile "per le condizioni meteoclimatiche". 

Presto per fare una stima dei danni ma sicuramente la "colata di fango è stata distruttiva nella parte superiore e poi è andata a mare", ha continuato Curcio, rimasto a Napoli per coordinare i soccorsi. 

70 vigili del fuoco con i droni

Sono 70 i vigili del fuoco sull'isola, che utilizzano anche droni e un elicottero per rilevare dispersi. Una famiglia di tre persone, padre, madre e un neonato, ritenuta dispersa, ha raggiunto l'ospedale ed è stata visitata. due gli uomini estratti vivi dal fango. Un ferito è ricoverato in ospedale.

Il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, ha già annunciato che verrà chiesto lo stato d'emergenza e nel frattempo la Fondazione Teatro San Carlo, in accordo con il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, e il sindaco, Gaetano Manfredi, anche in qualità di presidente della Fondazione, ha annullato la prima dell’opera 'Don Carlo' di Giuseppe Verdi prevista questa sera a Napoli.

Continua a piovere con vento gelido che sferza i soccorritori mentre a Napoli infermieri e medici sono pronti a un piano di emergenza. Nel comune di Casamicciola quattro auto sono ribaltate sull'asse viario e non si è ancora riuscito a comprendere se dentro ci fossero persone

maltempo flagella ischia persona estratta viva fango

"Il Governo è pronto a fare la sua parte", ha detto il vicepremier Antonio Tajani che da questa mattina è con Sangiuliano in prefettura per seguire l'evolversi della situazione. Anche il premier, Giorgia Meloni, ha voluto essere informata, chiamando il prefetto.

  • 23:43

    Identificata vittima, è una 32enne di Casamicciola

    Si chiamava Eleonora Sirabella, 32 anni il 4 gennaio prossimo, di Casamicciola, la vittima accertata della frana che all'alba ha colpito il comune di Casamicciola sull'isola di Ischia. L'identificazione è avvenuta in tarda serata, dopo che per ore altri nomi erano rimbalzati, in particolare quello di una cinquantenne di origini bulgare che tuttora risulta dispersa. 

  • 23:42

    Verso stanziamento di 2 milioni di euro in Cdm domani

    È di due milioni di euro, secondo le stime del Dipartimento per la Protezione civile, il primo stanziamento che, sempre a quanto apprende l'Agi, dovrebbe essere deciso dal Consiglio dei ministri convocato domani per dichiarare lo stato di emergenza a Ischia.

     "Come noto a partire dalle prime ore del 26 novembre 2022, in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi dalla predetta data, il territorio dell'isola di Ischia - si legge nello schema di delibera - è stato interessato da eventi alluvionali e franosi di eccezionale intensità che hanno determinato una grave situazione di pericolo per l'incolumita' delle persone, causando vittime, dispersi, l'allagamento e l'isolamento di diverse localita' e l'evacuazione di numerose famiglie dalle loro abitazioni, con ricerche e soccorsi attivati sin dal verificarsi dell'evento, che risultano tuttora in corso. In particolare, i suddetti eventi meteorologici hanno provocato movimenti franosi, esondazioni, allagamenti, danneggiamenti alle infrastrutture viarie ai manufatti stradali e ad edifici pubblici e privati, nonche' danni alla rete dei servizi essenziali di rilevante entità e diffusione e la cui compiuta ricognizione è in corso".
    "Sulla base dei dati allo stato disponibili, d'intesa con la Regione Campania, si ritiene che - si legge ancora - gli eventi citati siano stati tali da trascendere le capacità operative e finanziarie degli Enti competenti ni via ordinaria rendendosi, quindi, necessario il concorso del Servizio nazionale della protezione civile. Si evidenzia, altresì, che al fine di dare una immediata risposta alla popolazione colpita dagli eventi di cui trattasi, l'istruttoria tecnica amministrativa condotta si è potuta basare principalmente sulla constatazione dell'eccezionalita' degli eventi, sulla base delle informazioni disponibili, stante peraltro l'urgenza di dover quantificare un primo stanziamento di risorse per garantire le misure e gli interventi più urgenti e prioritari volti al soccorso e all'assistenza alla popolazione", si aggiunge.
    "Ciò posto, questo Dipartimento ritiene che la suddetta Regione Campania possa fare fronte alle esigenze più immediate con la somma di euro 2.000.000,00", si spiega.
    "Agli esiti degli ulteriori approfondimenti circa l'effettivo impatto degli eventi" potra' essere proposta al Consiglio dei ministri "l'eventualità di una o più deliberazioni. Relativamente alla copertura finanziaria dell'onere sopra indicato di euro 2.000.000,00 la delibera allegata dispone che la somma anzidetta sia posta a carico del Fondo per le emergenze nazionali", si legge. "Si evidenzia, inoltre, che, in considerazione delle deliberazioni gia' adottate dal Consiglio dei ministri, alla data odierna, sullo stanziamento previsto per il Fondo per le emergenze nazionali" sono disponibili "per l'esercizio 2022, euro 81.126.465,07".

  • 23:02

    Geologi, in Italia manca la manutenzione ordinaria

    Cosa è stato fatto a Ischia dal 2009, anno dell'alluvione ad oggi? "Forse ben poco. In Italia ancora non si prende coscienza della pericolosità, del rischio idrogeologico specialmente su quel territorio che è stato abusato in passato". Risponde così alla domanda che in molti si stanno facendo dopo la frana che ha colpito nella notte di ieri Casamicciola il geologo Gaetano Sammartino, presidente della Societa' italiana di geologia ambientale, sezione Campania.

    "In Italia c'è necessità anche di un maggior coinvolgimento da parte delle istituzioni perché devono mettere mano alla manutenzione ordinaria - spiega l'esperto - la cura del territorio passa per la manutenzione ordinaria. Periodicamente bisogna controllare tutte le aree di deflusso dell'acqua ma anche gli stessi tombini e fare manutenzione degli alvei. Parlando dell'Italia bisogna limitare il consumo di suolo".

    Come spiega Micla Pennetta, geomorfologa dell'Università Federico II di Napoli, nel caso di Ischia, "verosimilmente si trattarebbe di un processo franoso tipo colata detritica che avrebbe attivato un trasporto in massa di dimensioni importanti di terreni sciolti di natura piroclastica. Trattasi di frane ad alto potere distruttivo che mobilitano grossi quantitativi di sedimenti - aggiunge - e detriti che possono anche incanalarsi in incisione preesistenti fluendo ad alta velocità verso valle. La causa scatenante è da attribuire alle piogge intense e prolungate. La predisposizione del territorio a tale tipo di dissesto è legata alla pendenza del versante e dalla presenza di depositi sciolti a tetto fortemente erodibili; versanti incisi da aste fluviali corte e molto acclivi. In tale contesto geologico e geomorfologico si determinano le condizioni per rischi geoidrologici (conosciuti come idrogeologici) che determinano alluvionamenti ed invasione di materiale franato dei centri urbani posti alla base dei versanti e della rete di drenaggio delle acque", conclude. 

  • 22:19

    Convocato domani alle 11 il Consiglio dei ministri per lo stato d'emergenza

    Il Consiglio dei ministri è convocato domani, domenica 27, alle ore 11 a Palazzo Chigi, per l'esame del seguente ordine del giorno: - dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nel territorio dell'isola di Ischia a partire dal 26 novembre 2022.

  • 20:43

    Musumeci, pronti in qualsiasi momento per Cdm

    AGI - Il presidente del Consiglio dei ministri, Giorgia Meloni, "ha allertato tutti i ministri per essere pronti in qualsiasi momento. Il nostro dipartimento ha già predisposto il documento, si tratta di mettere a disposizione le prime risorse necessarie. La Regione Campania avrà la possibilità di fare arrivare un primo rapporto su una ricognizione dei danni, ma questo potrà accadere anche nelle prossime giornate, non è assolutamente necessario farlo adesso. Il Governo segue minuto per minuto la situazione, ma per noi l'emergenza è il numero dei dispersi e sapere che si tratta di un falso numero e che comunque tutti siano sani e salvi". Lo sottolinea a margine di un punto stampa il ministro per la Protezione civile, Nello Musumeci.
        Il documento stilato nella riunione di questo pomeriggio in prefettura a Napoli "va in Consiglio dei ministri. c'è bisogno di una delibera del Cdm. Si attende la convocazione. Io lo sto trasmettendo al ministro che è la figura politica che lo porta in Cdm, poi il presidente Meloni deciderà. Non è che ci cambia 20 ore prima o dopo, l'importante è che ci sia la volontà politica che mi pare sia stata espressa. Noi lo trasmettiamo poi faranno il consiglio dei ministri quando possibile ma la macchina partiva lo stesso", aggiunge il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio.

  • 20:20

    Musumeci, ragionare su prevenzione strutturale

    AGI - "Un ragionamento sulla prevenzione strutturale prima o poi dobbiamo farlo. Non è possibile farlo solo quando scatta l'allarme e poi lo dimentichiamo dopo. La più grande opera pubblica da realizzare nei prossimi anni èla  messa in sicurezza del nosteo territorio che è fragile e vulnerabile". Lo dice ai cronisti il ministro per la Protezione civile, Nello Musumeci. "Bisogna rivedere la politica di prevenzione nelle isole minori", aggiunge. "Bisogna ripensare la prevenzione strutturale in tutto il Paese, non solo nelle isole minori, dove l'accessibilità in caso di emergenza e calamità, come abbiamo visto in queste ore, può diventare davvero complicata. A volte non servono grandi risorse, è sufficiente una migliore organizzazione ed è questo l'obiettivo al quale vogliamo arrivare facendo tesoro di quello che è accaduto sull'isola di Ischia", dice ancora il ministro.
        La tragedia di casamicciola è "l'ennesima che emotivamente ha coinvolto l'intera comunità nazionale. Siamo tutti vicini alla popolazione dei 6 comuni dell'isola di Ischia ed è chiaro che abbiamo bisogno non soltanto di sperare che i dispersi possano essere recuperati sani e salvi, però abbiamo anche la necessità di pensare al dopo, il giorno dopo quello del quale spesso ci si dimentica distratti da mille altre cose", conclude Musumeci.

  • 20:09

    Al lavoro 104 volontari della Protezione civile

    AGI - Sono 104 i volontari della Protezione civile regionale al lavoro senza sosta sull’isola di Ischia per aiutare le popolazioni colpite dalla frana a Camicciola. Si spala a mano nelle strade irraggiungibili dai mezzi. Ci sono a loro supporto 12 pick up, 3 escavatori, 3 bobcat, 9 idrovore, 4 torri faro e 3 unità cinofile. Altre squadre di volontari stanno arrivando da tutta la Campania.

  • 20:08

    Musumeci, pronti ad adottare le prime misure 

    AGI - "Come Governo siamo pronti ad adottare le prime necessarie misure di intervento in termini finanziari. Il capo della Protezione civile Curcio ha già predisposto il documento, si tratta di interventi per le prime operazioni". A dirlo, nel punto stampa con i giornalisti in prefettura a Napoli, il ministro per la Protezione civile, Nello Musumeci.
    "E' terminato il documento che sottoporremo al Consiglio dei ministri, quindi siamo pronti sia dal punto vista operativo che giurisprudenziale", conferma il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio.
        "Si tratta delle prime risorse disponibili per consentire all’autorità preposta, quasi sempre un commissario, di intervenire per ripristinare le prime condizioni di vivibilità senza seguire le procedure ordinarie che la legge impone per l’acquisizione di beni e servizi", aggiunge Musumeci.

  • 20:03

    Il prefetto, un solo decesso e 11 dispersi

    AGI - "Fortunatamente i decessi rimangono uno. Al momento i dispersi sono 11, gli sfollati intorno ai 126-130, ma per tutti sono pronte delle sistemazioni. Alcuni sono già sistemati in albergo, ed entro la sera saranno sistemati tutti. I feriti sono 13, uno è un po’ più grave". È il bilancio della frana a Casamicciola Terme stilato dopo la riunione dal prefetto di Napoli, Claudio Palomba.
    Ci sono ancora 10 famiglie isolate nell'area della frana. Un ferito, il 64enne ricoverato stamani al Rizzoli di Ischia, per la gravità delle sue condizioni è stato trasferito al Cardarelli di Napoli. Altri due sono al Rizzoli, di cui uno in procinto di partire, ma non sono in gravi condizioni. Ritrovata viva una famiglia di tre persone che era segnalata tra i dispersi.

  • 20:01

    Annullata anche la prima del 'Don Giovanni' a Salerno

    AGI - In segno di rispetto per le vittime e di solidarietà per la popolazione dell'isola d'Ischia, il Comune di Salerno e la Direzione Artistica del Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno hanno deciso di rinviare la rappresentazione dello spettacolo 'Don Giovanni' in programma questa sera. Lo si legge in una nota in cui si precisa che "seguiranno comunicazioni per la nuova data e/o il rimborso dei biglietti".

  • 19:59

    De Luca, 150 famiglie rimaste senza casa

    AGI - "Dalle prime verifiche effettuate, sono 150 le famiglie che non potranno far rientro nelle loro abitazioni a causa di situazioni di pericolo e delle condizioni idrogeologiche. Insieme alla ricerca dei dispersi l'altra grave emergenza è quella abitativa, per la quale la Regione sta definendo insieme ai sindaci le più opportune soluzioni, garantendo condizioni di piena sicurezza. Segnaleremo questa ulteriore e grave situazione alla Presidenza del Consiglio e alla Protezione Civile, con l'obiettivo di evitare il prolungarsi di condizioni di precarietà per gli sfollati. E'indispensabile, vista l'impossibilità per le famiglie di rientrare nelle proprie abitazioni nelle zone più colpite, definire il trasferimento in altro luogo, in sicurezza. E' questa l'altra grave emergenza che preoccupa in queste ore". Lo scrive in una nota il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

  • 19:58

    Anche Musumeci in riunione prefettura Napoli

    AGI - Il ministro per la Protezione civile e per le politiche del mare, Nello Musumeci, è a Napoli per la riunione in prefettura che farà il punto sull'emergenza a Casamicciola dopo la frana di questa mattina all'alba. "Riunito da un’ora il Centro di coordinamento dei soccorsi in Prefettura a Napoli", scrive su Twitter.

  • 19:28

    Macron chiama Meloni, sostegno e solidarietà

    AGI - Il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron ha parlato questo pomeriggio con la prima ministra Giorgia Meloni esprimendole il suo sostegno e la solidarietà dopo gli eventi drammatrici sull'isola di Ischia. Lo fanno sapere fonti dell'Eliseo.

  • 19:27

    Ai Maronti viene giù porzione costone franoso

    Un'altra frana a Ischia in queste ore. Ai Maronti, dal costone che sovrastra la famosa spiaggia lunga tre chilometri compresa tra i comuni di Serrara Fontana e Barano, sull'isola di Ischia, dove un movimento franoso che da anni incombe sull'area, è venuta giù un’altra porzione del terrazzamento sopra la costa. Il fronte di frana si è allargato per la pioggia battente che solo da poco ha dato tregua all'isola, mentre il vento non accenna a calare.  Pericolo anche per la villa costruita in cima al costone.

  • 18:58

    Crosetto, Difesa è la prima scendere in campo 

    AGI -. “La Difesa è anche quella che oggi ha gli elicotteri che hanno portato i vigili del fuoco a Ischia, che vanno a prendere le persone, che fa partire una nave e la rischiera davanti all’isola, perchè se servisse è pronta ad accogliere le persone o i feriti. La Difesa è, oltre a quella che deve difendere il Paese, anche quella che in ogni calamità naturale è la prima a scendere in campo al fianco dei vigili del fuoco o della protezione civile” così il ministro della Difesa Guido Crosetto in conclusione del suo intervenuto oggi a Firenze all’evento “Dream Time” il Festival di Luce, organizzato dal Quotidiano Nazionale, riferendosi all’emergenza provocata dal maltempo a Ischia. Nel corso del suo intervento il ministro ha discusso sui principali temi di attualità politica e sulla guerra in Ucraina. 

  • 18:51

    Meloni, grati agli eroici soccorritori 

    AGI - Giorgia Meloni spiega sui social di essersi recata "oggi alla Protezione civile per aggiornamenti e rimanere in contatto con le sedi operative che stanno prestando soccorso a Ischia".

     

     

    "Rinnovo la nostra gratitudine per le istituzioni che si sono immediatamente mobilitate e per gli eroici soccorritori che stanno aiutando le popolazioni", aggiunge il presidente del Consiglio. 

  • 18:17

    Schillaci, grazie ai soccorritori

    AGI - "Il mio pensiero va ai cittadini e ai sindaci di Ischia e ringrazio i soccorritori che sono impegnati nella ricerca dei dispersi". Lo ha detto il ministro della Salute, Orazio Schillaci, intervenendo al  Forum della Ricerca Made in Inail a Roma.

  • 18:13

    Mattarella sente Manfredi

    AGI - Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha chiamato il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, per sincerarsi della situazione a Casamicciola, il comune di Ischia colpito questa mattina da una frana che ha fatto almeno una vittima e una decina di dispersi. Lo si apprende da fonti di Palazzo San Giacomo. Il capo dello Stato ha manifestato vicinanza e solidarietà alla popolazione colpita. Manfredi ha ringraziato il presidente per la vicinanza che dimostra sempre alla città. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha anche espresso la sua riconoscenza agli uomini e le donne impegnati nel soccorso alla popolazione colpita dalla frana.

  • 17:42

    Meloni ringrazia la Protezione civile, voi siete un'eccellenza

    AGI - Giorgia Meloni ha ringraziato la Protezione civileper la capacità di risposta alle tante emergenze del Paese. Fate un lavoro straordinario - ha detto - siete un'eccellenza nazionale".

  • 17:41

    Meloni, vicini alle famiglie delle vittime e agli sfollati

    AGI - Durante il collegamento con il centro di coordinamento dei soccorsi per la frana a Ischia, Giorgia Meloni ha rinnovato la solidarietà e la vicinanza sua e del governo alle famiglie delle vittime, ai cittadini colpiti e agli sfollati. 

  • 17:40

    Tajani, Salvini? Gli hanno riferito male i numeri

    AGI - Le dichiarazioni del vicepremier Matteo Salvini sul numero dei morti? "Io stavo qui, ero in viaggio. Non ho parlato con Salvini, ma evidentemente c'erano numeri che qualcuno ha detto, che venivano dall'isola, magari nella concitazione qualcuno ha riferito dei numeri al ministro Salvini, suppongo. Non ne so di più". Lo dice ai cronisti a Napoli il vicepremier Antonio Tajani.

  • 17:39

    Meloni, governo pronto a fare sua parte

    AGI - Durante il collegamento con il centro di coordinamento dei soccorsi per la frana a Ischia, nei colloqui con, tra gli altri, il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e diversi sindaci, Giorgia Meloni ha garantito che il governo è pronto a fare la sua parte. E' quanto si apprende da Palazzo Chigi. Il premier ha già pre-allertato tutti i ministri per un eventuale Consiglio dei ministri straordinario, nel caso dal territorio e dalla protezione civile arrivasse la richiesta di ricorso allo stato di emergenza. 

  • 16:52

    La Russa, dolore e vicinanza. Ringrazio i soccorritori

    AGI - “E' con profondo dolore che apprendo la notizia della frana avvenuta a Casamicciola. Assistiamo a immagini drammatiche, dovute anche a un dissesto idrogeologico che già in un recente passato ha ferito quella stessa terra". A dirlo é il presidente del Senato, Ignazio La Russa.
        "Nel ringraziare le istituzioni che in queste ore sono impegnate nelle operazioni di soccorso - conclude - rivolgo alla popolazione la mia sincera vicinanza".

  • 16:48

    Il prefetto, 80 sfollati sinora; 200 entro sera

    AGI - "Sono 80 le persone che fanno parte di quella zona rossa o immediatamente limitrofa che sono state già portate via stamattina presso il palazzetto dello sport. Probabilmente si potrebbe arrivare a 150-200 persone entro stasera. Quasi tutte le famiglie della cosiddetta zona rossa dovrebbero essere collocate presso strutture alberghiere". Il prefetto di Napoli, Claudio Palomba, fa così il punto sugli sfollati dopo la frana che ha interessato Casamicciola, nell'isola di Ischia.

  • 16:35

    Calderoli, ora piano nazionale su territorio

    AGI - "Provo sgomento per i tanti dispersi per la frana di Ischia e apprensione per i tanti sfollati, desidero esprimere la mia vicinanza alla popolazione colpita, che ora aiuteremo in ogni modo possibile. Intanto un grazie di cuore a tutti i soccorritori che stanno lavorando senza risparmiarsi per salvare vite e un grazie a tutti quelli che stanno portando i primi aiuti ai cittadini della zona colpita. Questa frana segue di poche settimane il tragico nubifragio costato troppe vite umane nelle Marche e ci conferma la necessità di affrontare la realtà di un territorio purtroppo a rischio in tutto il Paese da nord a sud". Lo dichiara il ministro degli Affari Regionali e delle Autonomie, Roberto Calderoli. "Dobbiamo prevenire, occorre un vero piano nazionale per mettere in sicurezza dal rischio idro geologico  montagne, valli, torrenti e la galassia dei piccoli comuni situati nelle zone montane. Occorre mettere in sicurezza i nostri territori e possiamo farlo sfruttando anche le risorse disponibili grazie al PNRR. Adesso pensiamo ai soccorsi, pensiamo a salvare vite e ad aiutare le famiglie, ma da lunedì pensiamo ad un piano nazionale per la messa in sicurezza del nostro territorio", aggiunge.

  • 16:34

    Curcio: nelle prossime ore definita zona rossa

    AGI - "Stiamo valutando di chiudere in serata la richiesta dello stato di emergenza. È un atto amministrativo-operativo per consentire anche ai sindaci di essere ancora più operativi. Nelle prossime ore definiriemo lo scenario di rischio e il perimetro della zona rossa". Lo dice a Napoli il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio.

  • 16:33

    In salvo una famiglia bloccata nella propria abitazione 

    AGI - Continua a Ischia il lavoro dei circa 70 vigili del fuoco impegnati sull'isola in soccorso della popolazione e nelle operazioni di ricerca dei dispersi. Evacuata, tra le altre, una famiglia bloccata dal fango nella propria abitazione nella zona alta di Casamicciola Terme, in via Santa Barbara.

  • 16:32

    Tajani, il Governo è pronto a fare la sua parte

    AGI - "Il Governo è pronto in qualunque momento a fare la propria parte. Meloni ha già detto che il Governo è pronto a fare sua parte da ogni punto di vista. Pronti a fare tutto il necessario per aiutare il territorio di Casamicciola". Lo ribadisce a Napoli il ministro degli Estrri e vicepremier , Antonio Tajani. "Il governo a medio termine deve fare la sua parte e la farà - aggiunge - il Governo è pronto a fare tutto ciò che serve per tutelare un territorio così importante e ripetutamente ferito da calamità naturali. E’ dovere del Governo far sentire la vicinanza agli abitanti. Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno agito da prime ore di stamani per salvare vite umane". Poi esprime la sua "vicinanza a tutta comunità di Casamicciola, alla  famiglia vittima, a quelle dei feriti e dei dispersi, sperando possano essere recuperati il prima possibile. Ringrazio tutta l’organizzazione dei soccorsi a cominciare dal prefetto, da Curcio, ma anche carabinieri, poliziotti finanzieri, uomini e donne Protezione civile che ha ancora una volta dimostrato grande impegno e senso del dovere".

  • 16:31

    Il prefetto, Meloni si è sincerata situazione

    AGI - "Abbiamo sentito in collegamento il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, che ha voluto sincerarsi della situazione". A dirlo, il prefetto di Napoli, Claudio Palomba, facendo il punto dei soccorsi a Ischia con i cronisti.

  • 16:30

    Sangiuliano, giornata lutto e cordoglio

    AGI - "Esprimo il doveroso cordoglio ai familiari delle vittime. Speriamo il numero non cresca e che tutte le persone disperse possano essere ritrovate". Lo sottolinea a Napoli il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano. "Solidarietà a chi ha perso la casa, ai feriti e a tutta la popolazione dell’isola", aggiunge. 
        "Ci siamo confrontati con il sindaco Gaetano Manfredi e abbiamo convenuto in assoluta concordia di sospendere e programmare ad altra data la prima del San Carlo. Non ci sembrava il caso di tenerla in questa giornata che è una giornata luttuosa", spiega.

  • 16:19

    Il prefetto, una donna morta e una decina dispersi

    AGI -"Attualmente il decesso accertato è uno, una donna. Otto dispersi sono stati trovati, tra cui un bambino e abbiamo ancora una decina di dispersi". A dirlo, nel punto stampa con i cronisti, il prefetto di Napoli, Claudio Palomba. "Al momento abbiamo la segnalazione di un ferito, ma con un trauma di non particolare rilievo. Monitoriamo la zona presidiata da tutte le componenti della Protezione civile", aggiunge.

  • 16:19

    I soccorritori, trovato il corpo di una donna straniera

    AGI - In piazza Maio a Casamicciola, il comune colpito da una frana alle 5 di questa mattina sull'isola di Ischia, è stato ritrovato il corpo senza vita di di una donna. Lo rendono noto i soccorritori. La salma è quella di una donna sulla cinquantina, dell'Europa dell'Est, sull'isola da anni perché sposata con un ischitano, del quale non si hanno ancora notizie. È la prima vittima della frana trovata. 

  • 16:06

    Cnr, 126 millimetri di pioggia in 6 ore; record dal 2002

    AGI - “I pluviometri dell’Isola d’Ischia posti nelle vicinanze di Casamicciola Terme hanno registrato piogge intense a partire dalla mezzanotte del 25 novembre. In particolare, il picco massimo di pioggia oraria sui due pluviometri più vicini è stato di 51,6 mm a Forio e di 50,4 mm a Monte Epomeo. Le piogge cumulate a 6 ore (tra le 00:00 del 25/11 e le 06 del 26/11) forniscono un valore di 126 mm, negli ultimi 20 anni, periodo per il quale abbiamo accesso ai dati dei pluviometri. Questo dato non era mai stato raggiunto nel periodo osservato e rappresenta un indice di gravità della pioggia”. Lo scrive il Cnr in una nota dopo la frana che ha colpito Ischia.
    “La zona di Casamicciola nella quale le piogge hanno causato la frana e i danni registrati è un’area dell’Isola in cui vari autori - spiega il Cnr - hanno riconosciuto e descritto numerosi eventi franosi con danni sia al territorio che alle case, alle terme e anche alle persone. Le cartografie dei Piani di Assetto Idrogeologico riportano infatti valori di pericolosità da frana molto elevati per queste aree dell’Isola d’Ischia”. Per quanto riguarda gli eventi storici che hanno causato danni alle persone, i dati del catalogo gestito da Cnr Irpi evidenziano come “nella zona di Casamicciola Terme si siano già verificate frane che hanno causato perdita di vite umane, tra cui nel 1910, durante un evento molto intenso, alluvioni con elevato trasposto solido, crolli e numerosi dissesti diffusi causarono 11 morti. In anni più recenti una vittima si è registrata nel 1987, quando un crollo di roccia distrusse un ristorante, e infine nel 2009, sempre nel mese di novembre, una colata di fango e detrito ha travolto e ucciso una ragazza quattordicenne”. 

  • 16:00

    Legambiente, cambio clima ma Italia impreparata

    AGI - "Davanti alle notizie e alle immagini che arrivano da Ischia, il primo pensiero va ai familiari dei dispersi e la vicinanza concreta va all'intera comunità ischitana. Ringraziamo i volontari, i Vigili del Fuoco, la Protezione civile e tutti coloro che sin dalle prime ore del mattino si stanno sporcando le mani per soccorrere le persone e salvarle dal fango. Una cosa, però, ci insegna la pioggia e il fango caduti sull'Isola Verde: il clima sta cambiando, ormai è un dato di fatto, eppure l'Italia continua ad essere impreparata con amministratori e cittadini lasciati spesso soli a fronteggiare impatti di questa dimensione dovuti in primis ai cambiamenti climatici, che amplificano gli effetti di frane e alluvioni e che stanno causando danni al territorio e alle città mettendo in pericolo la popolazione". Lo dichiara Legambiente in una nota riferendosi alla frana che ha colpito in queste ore Casamicciola e la comunità di Ischia.

  • 15:45

    Manfredi, al momento una vittima accertata

    AGI - Il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, ha detto che la "situazione adesso si sta delineando con più precisione, dato che c'è un problema per le condizioni atmosferiche assolutamente proibitive, un mare forza 9 e un vento che rende impossibile l'atterraggio e il decollo degli elicotteri. Al momento c'è notizia di una vittima, sicuramente accertata, e ci sono ancora una decina di dispersi, questa è la situazione. Si sta agendo sul campo, ci stiamo anche preoccupando visto che le condizioni atmosferiche saranno ancora molto severe, ci si sta preoccupando anche di sgomberare tutte le persone che sono intorno alla zona della frana per metterle in un luogo sicuro. Abbiamo definito il percorso da fare, le persone sono state quasi tutte spostate e la situazione è sotto controllo. C'è stata una completa sinergia istituzionale".

  • 15:27

    De Luca, chiederemo lo stato d'emergenza 

    AGI - "La Regione Campania ritiene necessario chiedere lo stato d'emergenza per l’isola di Ischia e i territori colpiti da questi eventi atmosferici disastrosi". Così, in una nota, il presidente della Regione, Vincenzo De Luca. "Esprimo il ringraziamento alle forze della Protezione Civile regionale e nazionale, alle Forze dell’ordine, ai volontari, al personale sanitario, per l’impegno profuso da questa notte - aggiunge - ringrazio per l’attenzione manifestata il presidente del consiglio Meloni. Valuteremo nelle prossime ore insieme con i sindaci interessati gli interventi di sostegno più urgenti, in aggiunta a quelli già in campo da mesi. Saranno a disposizione anche i tecnici dell'Azienda regionale edilizia pubblica per un supporto tecnico.
    La Regione, aggiunge De Luca, "manterrà l’orientamento deciso in sede di Comitato di coordinamento questa mattina, e cioè di delegare il solo Prefetto di Napoli a comunicare ogni informazione, aggiornata e verificata, sulla situazione di Ischia. E’ auspicabile a tal proposito che non si assista allo sventagliamento di dichiarazioni, del tutto propagandistiche, e non verificate, a cui abbiamo assistito in queste ore, anche da parte di chi non ha nessun ruolo o competenza in materia, o addirittura da parte di chi storicamente ha difeso ogni forma di abusivismo. Almeno di fronte a questi eventi, la sobrietà sarebbe necessaria".

  • 14:26

    Letta, dolore e vicinanza a famiglie coinvolte

    AGI - "Il dramma di Ischia. Il dolore e la vicinanza alle famiglie coinvolte". Lo scrive Enrico Letta, segretario del Pd, sui social network.

     

     

  • 14:17

    Frana a Sorrento, feriti due agenti municipali e un tecnico

    AGI - Intorno alle 12.30 i carabinieri della compagnia di Sorrento sono intervenuti in via Nastro Azzurro per una frana. I detriti hanno ferito tre persone: 2 agenti della municipale e un tecnico comunale. Non sono in pericolo di vita.

  • 14:16

    L'isola dal territorio fragile

    AGI - Vittime, sfollati, strade dissestate, ricostruzioni lente e abusi edilizi, molti 'di necessità'. Ed immancabile la polemica politica, quella del giorno dopo. Ischia è un'isola bella e fragile, un territorio ad alto rischio sismico, ma anche provato dal dissesto idrogeologico. Quella di questa mattina all'alba non è una frana isolata nella sua storia.

    La notte del 30 aprile del 2006 il fango si è abbattuto su una casa della frazione Pilastri a Ischia. Morirono un padre e le sue tre figlie. Nove i feriti. Oltre quattrocento le persone sgomberate nelle zone a ridosso della collina.

    Le vittime erano Luigi Buono, 53 anni, cuoco in un ristorante di Ischia Porto; Anna, 18 anni, commessa in un negozio di abbigliamento; Maria 16 anni, dipendente in un supermercato; e la piccola Giulia, appena 12 anni.

    E il 10 novembre 2009 ancora una volta una frana, questa volta proprio a Casamicciola. Fango e detriti si portarono via Anna De Felice, 15 anni. Era nell'auto con la madre e il padre che la stavano accompagnando a scuola, all'Istituto alberghiero.

    I genitori si salvarono, per Anna i soccorsi furono inutili, perché annegò intrappolata nella vettura. E ancora nello stesso comune il terremoto del 21 agosto del 2017. Una scossa poco superiore a 4 gradi provocò il crollo di tre case. Due le vittime e 42 i feriti. 

  • 14:11

    Il teatro San Carlo annulla l'inaugurazione della stagione

    AGI - La Fondazione Teatro di San Carlo, in accordo con il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, e il sindaco, Gaetano Manfredi, anche in qualità di presidente della Fondazione, ha annullato la prima dell'opera 'Don Carlo' di Giuseppe Verdi.

    Lo spettacolo avrebbe inaugurato la stagione lirica del Massimo napoletano ed era previsto per oggi alle ore 17. L'annullamento, spiega una nota, in segno di lutto per la tragedia che ha colpito l'isola di Ischia. "Il teatro stasera resterà chiuso per lasciare spazio al silenzio e al rispetto per chi ha subito una grave perdita, in segno di vicinanza e conforto", si legge nella nota.

  • 14:07

    Curcio: "È stata una colata fango distruttiva"

    AGI - "Non ci sono nostri numeri o numeri di altri, ci sono i numeri della prefettura, proprio per evitare confusione. È il prefetto che definisce i numeri una volta che sono state accertate eventualmente le situazioni, anche perché dietro i numeri ci sono le persone. Per il momento le dichiarazioni sui numeri sono quelle che ha fatto il prefetto".

    Lo dice ai cronisti il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, a Napoli per seguire la situazione della frana a Ischia. Il prefetto Claudio Palomba ha fissato il numero dei dispersi in 12. Diverse famiglie sono ora al palazzetto dello sport dell'isola e saranno smistate in strutture alberghiere. "È una tragedia di fatto perché è una comunità colpita duramente da un evento importante. I limiti della tragedia dal punto di vista umano li vedremo ora, ma certamente è una tragedia perché di per sé questi eventi sono tragici. Si vede già dalle foto e dai report che abbiamo dai soccorritori, è una situazione complicata in una giornata complicata", aggiunge Curcio. 

    "Danni alle cose? È molto presto. Però ci sono diversi danni perché questa colata di fango è stata distruttiva nella parte superiore e poi è andata a mare. Ci sarà da fare un conteggio dei danni adesso è troppo presto per farlo". Lo dice, rispondendo ai cronisti, il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio.

    Si poteva evitare questa tragedia?, domandano i cronisti a Curcio. "Questo non sono in grado di dirlo", la risposta. L'Italia si conferma territorio fragilissimo?, lo inclazano. "Non abbiamo bisogno di questi eventi per ricordarcelo - dice ancora - ora è il momento del fare, dell'agire e del soccorso, dopo mi auguro veramente che ci sarà una riflessione importante, anche collegata a eventi meteorologici importanti, perché da quello che abbiamo come input c'è stata una pioggia intensa, particolarmente rilevante.

  • 13:59

    All'opera 64 vigili del fuoco anche con droni

    AGI - Sull'isola di Ischia operano 64 vigili del fuoco, giunti sul posto con i traghetti e con l'elicottero del reparto volo di Pontecagnano. Tra di loro esperti nella conduzione di mezzi per il movimento terra, specialisti sommozzatori, dronisti e elicotteristi. Sono affiancati dalal Protezione civile regionale ecomunale, dai carabinieri, dalla polizia e da numerosi volontari.

     "Sono impegnate centinaia e centinaia di uomini. Sono impegnati tutti, oltre ai rinforzi ci sono le forze dell'ordine", dice il prefetto di Napoli, Claudio Palomba, nel corso del punto stampa con i giornalisti. "Il Ccs è attivo con tutta la componente della Protezione civile regionale, la Capitaneria di porto, i Vigili del fuoco, che stanno operando costantemente da stamattina", aggiunge Palomba.

  • 13:57

    Forze armate mobilitate in soccorso alla popolazione

    AGI - In coordinamento con la Protezione Civile Nazionale il ministero della Difesa ha disposto l'immediato intervento di un elicottero HH139 dell'Aeronautica Militare che partirà da Pratica di Mare verso l'isola di Ischia per trasportare cinque tecnici della Protezione civile. Inoltre altri elicotteri CH 47 dell'Aviazione dell'Esercito, dislocati a Viterbo, sono stati resi disponibili e pronti al decollo entro 30 minuti dalla richiesta di intervento.

    La Difesa ha messo a disposizione della Protezione Civile anche ulteriori assetti terrestri e navali che, ove ne fosse ritenuto necessario l'impiego, sarebbero pronti a muovere verso le località colpite dal maltempo.

    Il ministro della difesa Guido Crosetto segue in stretto contatto con lo Stato maggiore della Difesa e con la sala operativa del Comando operativo di Vertice Interforze l'evolversi della situazione.

  • 13:55

    Su Ischia sono caduti tra 120 e 155 mm pioggia in 6 ore

    AGI -  "Sull'isola sono caduti in 6 ore, tra i 120 ed i 155 mm di pioggia, con un valore orario di oltre 50 mm tra le 4 e le 5 di mattina. E dal mese di luglio ad oggi, il dissesto idrogeologico che oramai caratterizza tutti gli ambienti morfoclimatici della penisola, ha mietuto quaranta vittime. Non si può più pensare di proseguire su questa drammatica rotta sulla quale si susseguono situazioni devastanti. I cambiamenti climatici devono farci paura". Lo afferma Massimiliano Fazzini, geologo-climatologo, docente universitario e referente del team sul rischio climatico della Società italiana di geologia ambientale in merito all'emergenza maltempo a Ischia e alla frana che ha colpito Casamicciola. 

    "C'è da rammentare - continua l'esperto - che nell'ultimo mese, la Campania e' stata colpita da tre episodi alluvionali, con tipologie di precipitazioni ed effetti sull'ambiente fisico e paragonabili tra di loro in intensita' e solo per buona sorte le vittime non sono state piu' numerose".

  • 13:50

    Curcio: "Attivata la rete di soccorsi e assistenza"

    AGI -  "Ci sarà da attivare tutta la rete". Lo dice il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, nel corso del punto stampa con i giornalisti a Napoli.

    Ai cronisti che gli chiedono quante risorse sono state attivate sull'isola, Curcio spiega che "i vigili del fuoco hanno rinforzato la presenza e saranno 50-60 gli operatori. I volontari erano già sul posto - aggiunge - stiamo capendo lo scenario per comprendere quante persone dobbiamo mettere in campo oltre a quelle che già ci sono. Poi c'è tutto il tema dell'assistenza alle persone e delle famiglie e delle verifiche geologiche a seguito di questa colata". Intanto, dal porto di Pozzuoli, il più vicino all'isola, sta partendo un traghetto che tenta di portare a Ischia altri mezzi di soccorso e uomini, oltre al contingente di vigili del fuoco che è già riuscito ad arrivare stamani. Da assistere al momemto 200 persone sfollate circa.