Picchiato per non aver dato 2 euro ai bulli

Picchiato per non aver dato 2 euro ai bulli

Un adolescente di 13 anni colpito in pieno volto da due ragazzi poco più grandi che sono stati denunciati ad Andria per tentata rapina e lesioni aggravate

bullismo rifiuta dare due euro picchiato andria denunce

Bullismo, baby gang, maltrattamenti, violenza giovani

AGI - Un atto di bullismo e cattiveria gratuita per appena due euro. È l'atto di violenza che sarebbe accaduto ad Andria (Bat) nei giorni scorsi e che ha portato la polizia di Stato a denunciare due adolescenti di 14 e 15 anni, accusati di tentata rapina aggravata in concorso e lesioni aggravate.

Quattro adolescenti di 13 anni stavano trascorrendo la serata all'interno di un negozio automatico di distributore di cibo e bevande, nel centro della città Federiciana. All'improvviso è arrivato un ragazzo poco più grande, affiancato da due complici a poca distanza, che ha intimato a uno dei quattro coetanei di consegnarli 2 euro.

Dinanzi al rifiuto del 13enne, il ragazzo lo ha spintonato con violenza contro i distributori. Il più piccolo è riuscito a svincolarsi dal suo aggressore e ha provato a scappare verso l'esterno ma il complice più grande, che lo attendeva sulla porta d'uscita, gli ha assestato un forte schiaffo in pieno volto.

Il 13enne è riuscito però a scappare assieme agli altri tre amici, inseguiti dai due aggressori e da un terzo complice che aveva assistito alla scena. L'inseguimento è terminato dopo 200 metri, quando le vittime sono riuscite a trovare riparo nella casa di uno dei quattro.

Grazie ad alcune testimonianze e analizzando le immagini di videosorveglianza del negozio di distributori i poliziotti sono riusciti a identificare i due aggressori. Il 13enne aggredito ha riportato sette giorni di prognosi.