Un insegnante è stato ucciso nel cortile di una scuola nel Napoletano

Un insegnante è stato ucciso nel cortile di una scuola nel Napoletano

È successo a Melito, in provincia di Napoli. Il corpo accoltellato è stato scoperto dai carabinier dopo l'allarme dei familiari per il mancato ritorno a casa

Cadavere insegnante in cortile scuola a Melito

Carabinieri  

AGI -Trovato il corpo di un insegnante nel cortile di una scuola a Melito, in provincia di Napoli.

Martedì, verso le 22.30, i carabinieri hanno trovato senza vita Marcello Toscano, 64 anni, insegnante di sostegno nella scuola media Marino Guarano.

Le ricerche dell'uomo erano partite alle 20, quando i familiari hanno lanciato l’allarme dato che non ne avevano più notizie e non riuscivano a contattarlo.

Da un primo esame del cadavere, la morte appare riconducibile a un’aggressione con un coltello.

I carabinieri hanno acquisito immagini dalle telecamere di videosorveglianza presenti in zona e stanno ricostruendo, anche ascoltando parenti, amici e colleghi di Toscano, le ultime ore di vita del professore.

Il figlio della vittima si è presentato in caserma a Mugnano martedì alle 19.25., e i carabinieri hanno raccolto la denuncia di scomparsa, avviando immediatamente le ricerche. Intorno alle 21-21.30 la figlia ha individuato la macchina del padre nei pressi della scuola e ha chiamato in caserma a Mugnano. I carabinieri hanno fatto aprire i cancelli dai custodi e sono entrati e hanno ispezionato tutti i locali, interni ed esterni, trovando il corpo in un'aiuola.