Un operaio è morto nel crollo di un solaio nel Tarantino

Un operaio è morto nel crollo di un solaio nel Tarantino

È successo a Lizzano dove due lavoratori sono rimasti sotto le macerie. Il secondo è rimasto gravemente ferito. L'incidente nel corso di lavori di ristrutturazione 

operaio morto crollo solaio Tarantino

Il luogo del crollo nel Tarantino

AGI - È di un morto e un ferito grave il bilancio del crollo di un solaio avvenuto in via Ariosto a Lizzano nel Tarantino. Il ferito è stato estratto dalle macerie e trasportato al Santissima Annunziata, l'ospedale di Taranto. In corso i primi accertamenti per stabilire le cause del crollo. I due operai stavano effettuando una ristrutturazione edile. 

La vittima è un operaio 54enne di Talsano, borgata alle porte di Taranto. Si chiama Claudio Principale.

L'uomo è stato estratto senza vita dalle macerie dai soccorritori e dai Vigili del Fuoco. Un altro operaio, invece, è rimasto gravemente ferito e adesso è ricoverato nell'ospedale di Taranto, Santissima Annunziata di Taranto. Si tratta di Giovanni Ciracira di Pulsano, 58enne. Sia Talsano che Pulsano distano pochi chilometri da Lizzano.

La casa nella quale i due operai stavano lavorando è vecchia. Il solaio è venuto giù all'improvviso non lasciando scampo ad uno dei due.

Sul posto per le indagini i Carabinieri mentre lo Spesal dell'Asl Taranto ha aperto gli accertamenti sia sulla condizione del fabbricato, sia per verificare se il cantiere fosse stato allestito bene e i lavori si stessero svolgendo a norma, rispettando le procedure di sicurezza.

Subito dopo il crollo e durante le operazioni di soccorso, una folla, tra cui molti vicini, si e' radunata nella zona di via Ariosto.