Anche la scienza conferma che basta una breve vacanza per ridurre lo stress

Anche la scienza conferma che basta una breve vacanza per ridurre lo stress

L'esaurimento cronico è un serio nemico dell'equilibrio fisiologico e uno dei principali fattori scatenanti di malattie come la sindrome metabolica, il diabete di tipo 2, le malattie cardiovascolari, alcune malattie neurovegetative come il Parkinson e le infiammazioni croniche

scienza conferma che bassta breve vacanza per ridurre stress

© Arnaud Chochon / Hans Lucas / Afp 
- Vacanze in montagna 

AGI - Lo stress cronico è un serio nemico dell'equilibrio fisiologico, quindi, fare una pausa è importante per evitare danni cellulari all'organismo. Lo rivelano alcune prove scientifiche di cui riferisce il Paìs oggi. Ma la domanda da porsi è: basta una vacanza per riposarsi davvero? O, invece, ci stressiamo di più quando facciamo lo slalom tra ingorghi, code in aeroporto e gare per piazzare l'ombrellone in prima fila sul lungomare? Vuoi o non vuoi, gran parte di noi vive in condizioni di stress quasi continuo, è la presa d’atto.

La verità è che lo stress cronico è un serio nemico dell'equilibrio fisiologico e uno dei principali fattori scatenanti di malattie come la sindrome metabolica, il diabete di tipo 2, le malattie cardiovasclari, alcune malattie neurovegetative come il Parkinson e le infiammazioni croniche. In sostanza, “malattie la cui origine ha molto a che fare con le abitudini di vita”.

Ecco perché, allora, fare una pausa è importante per alleviare lo stress e il danno cellulare al corpo, consigliano i sanitari, proprio perché gran parte di noi vive in condizioni di stress quasi continuo in quanto “riceviamo costantemente informazioni sotto forma di stimoli sensoriali dall'esterno, ma anche dall'interno. In questo modo rileviamo se abbiamo fame, sete, sonno, dolore, disagio... Molte di queste sensazioni dipendono dalla conduzione nervosa, ma altre sono prodotte perché le nostre cellule e organi rilasciano sostanze che informano altre cellule e organi”, si legge ancora.

E quando dobbiamo reagire immediatamente per difenderci dal pericolo, rilasciamo sostanze come adrenalina, noradrenalina e cortisolo che attivano gli organi per produrre una risposta rapida che ci mette in allerta o ci permette direttamente di scappare. Producendo ormoni dello stress che richiedono al nostro corpo una risposta difensiva o offensiva necessaria per la sopravvivenza. Ma se questa situazione si protrae nel tempo nascono i problemi di salute.

Un consiglio spassionato? Prendere la vita come viene e con un po’ più di calma e tranquillità. Riposo e relax hanno effetti benefici più che dimostrati sulle cellule. Quindi godersi una vacanza rilassante che ci allontani dallo stress quotidiano è importante per recuperare l'equilibrio fisiologico che ci permette di mantenerci in buona salute.

Dove? “Non è necessario andare verso mete esotiche o spiagge da sogno: basta mettere da parte le pressioni, riposarsi senza pensieri e divertirsi”. Anche a basso costo. Ovvero, semplicemente staccare e ridurre l’adrenalina. Che è tossica.