Lombardia "regina" del golf con 60 circoli e 23 mila tesserati

Lombardia "regina" del golf con 60 circoli e 23 mila tesserati

La regione è prima anche per numero di tesserati alla Fig (23.657), davanti a Piemonte e Veneto

lombardia regina golf circoli tesserati

© Marco Simone Golf & Country Club 
- Un golf club

AGI - La Lombardia è la regione "regina" del golf.  Con oltre 60 circoli dislocati sul suo territorio, di cui 28 campi a 18, 27 e 36 buche, la Lombardia è la regione italiana in cui il gioco del golf è più diffuso. Sono i dati visionati dall'AGI e recuperati dall'assessorato regionale al Turismo, marketing territoriale e moda, guidato da Lara Magoni, per il progetto Italy Golf & More.

In tutta Italia gli impianti di golf sono 370, dopo la Lombardia c'è il Piemonte con 51 e il Veneto con 40. Si tratta di uno sport praticato soprattutto nel Nord del Paese. La Lombardia è prima anche per numero di tesserati alla Fig (Federazione italiana golf): 23.657; a seguire, anche in questo caso, Piemonte (12.954) e Veneto (11.956). In tutta Italia i tesserati sono 87.662. La Regione ha deciso di puntare molto sul golf perché è uno sport ad alta vocazione turistica, capace di valorizzare luoghi e paesaggi. Inoltre si abbina perfettamente al cosiddetto "turismo slow". A sorpresa, secondo le statistiche della Fig, il golf è uno sport apprezzato in particolare dai giovani: 7.493  tesserati, infatti, hanno meno di 18 anni e circa il 67% è composto da giovani uomini. La percentuale degli uomini aumenta al 75,6% tra gli adulti. 

L'assessore Magoni, intervistata dall'AGI, ricorda che "il golf è al quinto posto, con una quota del 14,4%, tra gli sport commercializzati sui mercati dell’intermediazione internazionale del turismo verso l’Italia, dopo ciclismo (36,1%), sci (25,8%), trekking (24,7%) e calcio". Tra l'altro "turismo e sport outdoor rappresentano un binomio vincente per il posizionamento attrattivo della Lombardia, nel quale il turismo golfistico rappresenta sicuramente una nicchia di eccellenza che contribuisce a consolidare la reputazione turistica della nostra bella regione nello scenario internazionale".