Ci sono stati oltre 3,5 milioni  di casi Covid nella fascia 0-19 anni

Ci sono stati oltre 3,5 milioni  di casi Covid nella fascia 0-19 anni

Il report dell'Istituto Superiore di Sanità che ha evidenziato un calo nell'ultima settimana dei casi segnalati nella popolazione in età scolare. La percentuale dei casi di reinfezioni di Covid sul totale dei segnalati in Italia, è pari al 4,4%

covid iss inizio pandemia milioni e mezzo casi fascia minori

© Pierre Teyssot / Agf 
- Vaccinazione anti Covid ai bambini 

Dall’inizio dell’epidemia sono stati diagnosticati 3.515.940 casi di Covid nella popolazione 0-19 anni, di cui 17.037 ospedalizzati, 380 ricoverati in terapia intensiva e 53 deceduti.

Lo rileva l'Istituto Superiore di Sanità nel suo report settimanale. 

In diminuzione questa settimana la percentuale dei casi segnalati nella popolazione in età scolare (21%) rispetto al resto della popolazione.

Nell’ultima settimana il 17% dei casi in età scolare è stato diagnosticato nei bambini sotto i 5 anni, il 43% nella fascia d’età 5-11 anni, il 39% nella fascia 12-19 anni. 

In diminuzione il tasso di incidenza in tutte le fasce d’età. Stabile il tasso di ospedalizzazione in tutte le fasce d’età ad eccezione della fascia <5 anni in cui risulta in diminuzione rispetto alla settimana precedente, benché i dati riferiti all’ultima settimana siano da considerare in via di consolidamento.

Aumento reinfezioni al 4.4%

La percentuale dei casi di reinfezioni di Covid sul totale dei segnalati in Italia, è pari al 4,4%. Lo rileva il report settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità.

La percentuale è in aumento rispetto alla settimana precedente che era pari a 4,1%.

Dal 24 agosto 2021 al 13 aprile 2022 sono stati segnalati 338.967 casi di reinfezione, pari a 3,2% del totale dei casi notificati.

L'analisi del rischio di reinfezione a partire dal 6 dicembre 2021 (data considerata di riferimento per l'inizio della diffusione della variante Omicron), evidenzia un aumento del rischio di reinfezione.

In particolare, l'aumento del rischio relativo aggiustato, è "nelle fasce di età più giovani (dai 12 ai 49 anni) rispetto alle persone con prima diagnosi in età compresa fra i 50-59 anni.

Verosimilmente - aggiugne il report - il maggior rischio di reinfezione nelle fasce di età più giovani è attribuibile a comportamenti ed esposizioni a maggior rischio, rispetto alle fasce d'età maggiori di 60 anni". 

Da dicembre 2021 vaccinato con 2 dosi 1 bimbo su 3

Nella fascia 5-11 anni, in cui la vaccinazione è iniziata il 16 dicembre 2021, al 13 aprile 2022 si registra una copertura con una dose pari a 3,6% e con due dosi pari a 33,9%. 

La campagna vaccinale in Italia è iniziata il 27 dicembre 2020. Al 13 aprile 2022, sono state somministrate 136.217.649 dosi (47.297.035 prime dosi, 49.813.102 seconde/uniche dosi e 39.107.512 terze dosi.