Bassetti: "Picco probabilmente raggiunto, rallenta la crescita dei ricoveri"

Bassetti: "Picco probabilmente raggiunto, rallenta la crescita dei ricoveri"

L'infettivologo: "Vedremo nelle prossime settimane probabilmente una discesa. Speriamo sia confermato il trend"

bassetti picco covid raggiunto

© AGF - Matteo Bassetti

AGI - "Abbiamo praticamente raggiunto il picco e siamo in una fase di relativa stabilità, il così chiamato plateau. L'indice Rt è in calo. Anche nelle terapie intensive la crescita è rallentata e iniziamo a vedere una decelerazione anche nei reparti ordinari che, dopo un po' di pressione, oggi non sono in emergenza. Vedremo nelle prossime settimane probabilmente una discesa. Speriamo sia confermato il trend".

Lo dice all'AGI l'infettivologo Matteo Bassetti, direttore della clinica malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, in relazione al probabile picco dei contagi di Covid-19 che sarà raggiunto in questi giorni in Italia.

"È importante guardare ciò che avviene in ospedale e non dobbiamo mai farci portare fuori strada dai contagi - spiega l'infettivologo - che sono troppo influenzati dai tamponi. Ci sono giornate dove si fanno più test e altre nelle quali se ne fanno meno. Non è dunque un parametro stabile".

A parere di Bassetti è giunto anche il momento di cambiare la gestione Pandemia. "Siamo rimasti fermi al 2020 - dice - la staticità è ciò che ci danneggia, bisogna fare una politica dinamica anche perché il virus muta, dunque ciò che era giusto prima, oggi lo è meno".

Un patogeno, il Covid-19, che ci accompagnerà per molti anni. "Con questo virus ci conviveremo per molto tempo - aggiunge Bassetti - ci vuole un cambio di passo al ministero della Salute e di vertice per gestire le cose al meglio".