Pregliasco ha dato ordine di rinviare gli interventi non urgenti su chi non è vaccinato

Pregliasco ha dato ordine di rinviare gli interventi non urgenti su chi non è vaccinato

"La scopertura vaccinale" dice il virologo, "espone il paziente a un maggior rischio, ma bisogna anche riorganizzare e ottimizzare le sale operatorie per gli interventi più urgenti"

Pregliasco ordina rinviare interventi non urgenti su non vaccinati

sala operatoria (afp) 

AGI - Slittano tutti gli interventi non urgenti per i pazienti con fragilità, tra cui i non vaccinati, all'Istituto Galeazzi di Milano. Lo spiega all'AGI, il virologo e direttore sanitario dell'Irccs, Fabrizio Pregliasco.

"Ho dato indicazione ai curanti - dice - di fare una valutazione rispetto al rischio di fragilità su diversi aspetti del paziente, tra cui anche l'eventuale scopertura vaccinale, che espone il paziente a un maggior rischio, per riorganizzare e ottimizzare le sale operatorie per gli interventi più urgenti". Questo è indispensabile perché "Abbiamo spazi limitati" e "cento posti letto in meno, per garantire tutta l'attività per i pazienti covid".

Ma ovviamente "Tutti gli interventi urgenti, come quelli a rischio vita, vengono garantiti a tutti. Mentre l'alluce valgo, per fare un esempio, viene posticipato nelle situazioni di fragilità o di rischio". In realtà gli interventi che si possono posticipare, "slittano un po' per tutti" ma si comincia con il riprogrammare quelli per i non vaccinati.