Con 300 mila casi bisognerà pensare ai lockdown mirati, dice Pregliasco

Con 300 mila casi bisognerà pensare ai lockdown mirati, dice Pregliasco

Il virologo preoccupato per la tenuta degli ospedali. "La scuola andava riaperta fra un paio di settimane"

Covid Pregliasco 300 mila casi ipotesi lockdown mirati

© Alberto Gandolfo/Sync / AGF 
- I portici di Torino deserti durante il lockdown

AGI - Con il bilancio dei contagi che si avvicina alla soglia dei 300 mila bisogna cominciare a pensare a lockdown mirati. È il monito di Fabrizio Pregliasco, virologo e direttore dell'Anpas, che si dice "preoccupato perché la tenuta degli ospedali comincia a scricchiolare". "I prossimi due mesi preoccupano. Nelle prossime 2 settimane si arriverà a 300 mila contagi al giorno, forse anche di più, perché vedremo l'effetto della ripresa delle attività".

Pregliasco, intervistato da 'Un giorno da pecora,', dice che non avrebbe riaperto le scuole in un momento così delicato. "Le avrei tenute chiuse per un'altra quindicina di giorni. Quando arriveremo a 3/400 mila contagi è possibile che si pensi a dei lockdown mirati, solo per alcune zone, con tutte le attività chiuse".