Violato il profilo social del Carnevale di Venezia, chieste donazioni in Bitcoin

Violato il profilo social del Carnevale di Venezia, chieste donazioni in Bitcoin

Gli hacker hanno preso di mira anche il profilo social di Venezia 1600 per i festeggiamenti dei 1600 anni della città. Agi ha potuto verificare tramite il codice del portafoglio in bitcoin indicato che al momento nessun pagamento è stato effettuato a favore degli hacker

hacker profilo social carnevale venezia chieste donazioni bitcoin

© Twitter
 
-

AGI - I profili Twitter del Carnevale di Venezia e di Venezia 1600 sono stati violati. Nella tarda serata di ieri alcuni hacker hanno preso il possesso degli account e pubblicato dei messaggi in cui chiedono donazioni in Bitcoin per le due manifestazioni: il Carnevale di Venezia e i festeggiamenti per i 1.600 anni della città.

Attualmente il profilo di Venezia 1600 è stato disattivato mentre quello del Carnevale è ancora attivo e restano visibili i 5 messaggi di richiesta di donazioni in bitcoin che partono da 18 ore fa.

Agi ha potuto verificare tramite il codice del portafoglio in bitcoin indicato che al momento nessun pagamento è stato effettuato a favore degli hacker. 

I tecnici del Comune di Venezia sono al lavoro per ripristinare i profili Twitter hackerati e fonti interne precisano che al momento non è arrivato alcun tipo di rivendicazione o di richiesta di riscatto.

Un anno fa esatto era stato hackerato in maniera molto simile l’account del Teatro La Fenice. Per questo non si esclude si possa trattare degli stessi hacker.