19:54

Le canzoni e gli artisti più ascoltati al mondo nel 2021 (sì, ci sono i Maneskin)
Per gli scrutatori e i presidenti di seggio dei ballottaggi non servirà il Green pass 

Per gli scrutatori e i presidenti di seggio dei ballottaggi non servirà il Green pass 

Lo stabilisce una circolare del Viminale dove si sottolinea che per il secondo turno previsto il 17 e il 18 ottobre, presidenti, scrutatori e rappresentanti di lista non sono tenuti ad esibire il certificato verde

viminale no obbligo green pass componenti seggi ballottaggi

© :Alessandro Serrano' / AGF 
- Seggio elettorale di Roma per le elezioni comunali 

AGI - Nessun obbligo di Green pass per i membri dei seggi elettorali ai ballottaggi che si terranno il 17 e 18 ottobre.

È quanto stabilisce una circolare del Viminale che stabilisce che "per i componenti degli uffici elettorali di sezione 'ordinari' e per i rappresentanti di lista accreditati non occorre il possesso della 'certificazione verde Covid-19'; e ciò assicurerà, nei prossimi turni elettorali, la continuità delle funzioni svolte da parte dei predetti".

Né i presidenti di seggio, né gli scrutatori, né i rappresentanti di lista saranno quindi tenuti ad esibire il Green pass mentre "resta fermo l'obbligo del possesso" della certificazione per i componenti dai "seggi istituiti presso strutture sanitarie aventi reparti Covid-19 o destinati alla raccolta del voto degli elettori in trattamento domiciliare/quarantena/isolamento fiduciario per Covid-19" o presso le Rsa.