Dopo l'assalto alla Cgil i sindacati scendono in piazza sabato 16 ottobre

Dopo l'assalto alla Cgil i sindacati scendono in piazza sabato 16 ottobre

La manifestazione indetta a Roma dai segretari della Cgil, Cisl e Uil per il lavoro e la democrazia e per chiedere lo scioglimento per legge di tutte le organizzazioni neofasciste e neonaziste

sindacati sabato imanifestazione per lavoro democrazia

© Francesco Fotia / AGF 
- Il segretario ella Cgil Maurizio Landini 

AGI - I segretari generali di Cgil, Cils e Uil hanno indetto una manifestazione “nazionale e antifascista” per sabato 16 ottobre a Roma, e chiedono lo scioglimento per legge di tutte le organizzazioni neofasciste e neonaziste. 

"Cgil, Cisl e Uil organizzeranno sabato 16 ottobre a Roma, una grande manifestazione nazionale e antifascista per il lavoro e la democrazia”, affermano in una nota Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri. 

"L'assalto squadrista alla sede nazionale della Cgil è un attacco a tutto il sindacato confederale italiano, al mondo del lavoro e alla nostra democrazia.

Chiediamo che le organizzazioni neofasciste e neonaziste siano messe nelle condizioni di non nuocere sciogliendole per legge”, aggiungono i leader sindacali, che poi concludono: “È il momento di affermare e realizzare i principi e i valori della nostra Costituzione. Invitiamo, pertanto, tutti i cittadini e le forze sane e democratiche del Paese a mobilitarsi e a scendere in piazza sabato prossimo”. 

Intanto i segretari generali di Cgil, Cils e Uil hanno indetto una manifestazione “nazionale e antifascista” per sabato 16 ottobre a Roma.