Si tuffa per salvare la figlia e un'amica e muore in Sardegna

Si tuffa per salvare la figlia e un'amica e muore in Sardegna

L'uomo, 60 anni, ha avuto un malore davanti alla spiaggia di Arbus e si è accasciato in mare

Sardegna spiaggia Arbus malore

AGI - Si chiamava Fernando Porcu, 60 anni di Villamar (Medio Campidano), ed era un operaio, l'uomo morto nel pomeriggio in Sardegna, dopo essersi tuffato in mare per salvare la figlia tredicenne e un'altra ragazzina che stavano facendo il bagno ed erano in difficoltà. 

      Secondo quanto ricostruito dai carabinieri e in base alle testimonianze raccolte fra i pochi bagnanti, l'uomo è entrato in acqua davanti alla spiaggia di Gutturu de Flumini, ad Arbus (Sud Sardegna), nel tentativo di raggiungere la figlia e un'amichetta nel mare agitato. Ma si è sentito male quasi subito ed è stato visto accasciarsi in acqua. Scattato l'allarme, i tentativi del 118 di rianimarlo sono stati inutili. Questa versione è stata confermata all'AGI anche dal sindaco di Arbus, Andrea Concas, arrivato sul posto poco dopo la tragedia.

    Una delle ragazzine è uscita da sola dall'acqua, mentre l'altra è stata portata in salvo da un altro bagnante.  Secondo le prime informazioni, invece, le due adolescenti erano state salvate da Porcu. La figlia tredicenne della vittima, che aveva inalato acqua e che ha visto il padre dopo il malore, è stata trasportata dall'elisoccorso in ospedale a Cagliari per accertamenti. Sul posto è intervenuta anche la guardia costiera di Oristano.