Bimbo di 2 anni muore annegato nella piscina della villetta di famiglia

Bimbo di 2 anni muore annegato nella piscina della villetta di famiglia

La tragedia a Città Sant'Angelo, nel Pescarese. Inutili i tentativi di rianimarlo. Indagati i genitori

bimbo  muore annegato piscina pescarese

Casa con piscina privata sul tetto (foto onefinestay)

AGI -  Tragedia ieri sera nel Pescarese, dove un bimbo di 2 anni è morto annegato nella piscina della villetta di famiglia. È accaduto attorno alle 20 in via Maddalena, a Città Sant'Angelo.

L’incidente è avvenuto in una villetta a schiera dove vivono la famiglia del piccolo e i nonni. In casa c’erano la mamma e l’altra figlioletta. La donna ha perso di vista il bambino per qualche minuto e ha subito iniziato a cercarlo.

Una volta all’esterno della villetta, lo ha trovato in piscina ma non c’era più nulla da fare. Sono immediatamente accorsi anche i nonni ed è stato allertato al 118. I sanitari non hanno potuto fare nulla. I carabinieri si stanno occupando di tutti gli accertamenti, ma evidenziano che sembrerebbe sia stata "una tragica fatalità".

La Procura di Pescara ha aperto un fascicolo sulla morte del bimbo. Sono indagati, come atto dovuto, i genitori del piccolo. L'ipotesi di reato è omicidio colposo. La pm titolare del fascicolo, Rosangela Di Stefano, ha inoltre disposto l'autopsia, che sarà eseguita domani dal medico legale, Davide Girolami.