Dal 17 maggio nel Lazio gli ultraquarantenni potranno vaccinarsi dal medico di base

Dal 17 maggio nel Lazio gli ultraquarantenni potranno vaccinarsi dal medico di base

 La vaccinazione sarà possibile con i sieri AstraZeneca e Johnson & Johnson

Vaccino Lazio ultraquarantenni medico base

Medici, coronavirus

AGI - Dal 17 maggio gli ultraquarantenni della Regione Lazio potranno vaccinarsi presso il proprio medio di base. La vaccinazione sarà possibile con i sieri AstraZeneca e Johnson & Johnson. È una delle novità concordate ieri in un incontro le delegazioni della Fimmg la Federazione dei medici di famiglia del Lazio costituita dal Segretario Regionale Gianni Cirilli e dal vice segretario nazionale vicario Fimmg, Pier Luigi Bartoletti, e la Regione Lazio.

L'intesa stabilisce che dal 17 maggio "verrà aperta la possibilità per i soggetti ultraquarantenni di vaccinarsi solo presso il proprio medico di medicina generale con AstraZeneca o Johnson & Johnson, diversamente si dovrà aspettare l'apertura della fascia". Dal 20 maggio, inoltre, verranno consegnati ai Medici di Famiglia 20.000 dosi settimanali di J&J per le fasce consentite".

Mentre dal 1 giugno "verranno ampliate le consegne di Pfizer e verranno consegnati quantitativi crescenti del nuovo vaccino a mRna di produzione tedesca Curevac". Tra le altre novità, c'è "l'inserimento dei medici di famiglia nel sistema di prenotazione del portale regionale dove i cittadini troveranno oltre che la prenotazione negli hub anche la prenotazione dal Medico di medicina generale o farmacia, resta contestualmente il sistema di chiamata attiva per fasce come è avvenuto fin da Marzo".