Dal 15 maggio niente più quarantena per i cittadini europei, britannici e israeliani

Dal 15 maggio niente più quarantena per i cittadini europei, britannici e israeliani

È stato deciso durante un tavolo operativo organizzato da Di Maio e Speranza sulle riaperture ai turisti stranieri in vista del periodo estivo. Deciso anche l'ampliamento dei voli covid-free dagli Usa

15 maggio stop quarantena cittadini europei britannici

© Ugo Barbàra / AGI - Il terminal E dell'aeroporto di Fiumicino

AGI - Dal 15 maggio non servirà più la mini quarantena per le persone provenienti dai Paesi europei e lo stesso varrà per i cittadini provenienti da Regno Unito e Israele. È una delle decisioni emerse dal tavolo operativo organizzato dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, e dal ministro della Salute, Roberto Speranza, sulle riaperture ai turisti stranieri in vista del periodo estivo.

In merito agli Stati Uniti verranno potenziati i voli Covid free. L'obiettivo è quello di riaprire entro la metà di giugno eliminando la quarantena anche per i turisti provenienti dagli Usa, e applicando sempre lo stesso criterio (tampone, vaccino o guarigione dal Covid). 

L'Italia lavora per organizzare voli covid-free per Dubai, dove da ottobre partirà l'Expo.

Per fare ingresso in Italia da Paesi Ue, dal Regno Unito e da Israele basterà un tampone negativo, essere vaccinato o essere guarito dal covid negli ultimi sei mesi. Di fatto si tratta delle stesse regole in vigore in Italia per gli spostamenti verso regioni non gialle. 

"Il turismo è una chiave importante della ripartenza dell'Italia, e dobbiamo pianificare bene l'estate, affinché salute, economia e lavoro non vengano messi in pericolo" scrive su Facebook il ministro degli Esteri. "Con il Ministro Roberto Speranza abbiamo avuto un primo confronto sulle misure per le riaperture ai turisti stranieri che questa estate vorranno visitare il nostro Paese. L'obiettivo è quello di riaprire ai visitatori di quei Paesi stranieri che hanno raggiunto un alto livello di vaccinazione, allentando alcune misure già da metà maggio", sottolinea il titolare della Farnesina.