Tentato furto nel Cuneese, gioielliere spara e uccide due rapinatori

Tentato furto nel Cuneese, gioielliere spara e uccide due rapinatori

Il terzo in fuga è stato bloccato dai carabinieri. Il negozio era stato preso di mira nel 2015 e in quell'occasione i malviventi avevano picchiato e legato il titolare e due sue figlie

furto Cuneese gioielliere rapinatori 

© Comnet / Prisma / Agf - Un rapinatore 

AGI - I carabinieri di Cuneo hanno bloccato nei pressi dell'ospedale "Santissima Annunziata" di Savigliano (Cuneo) un uomo con una ferita di arma da fuoco alla gamba. Si tratterebbe del complice dei due rapinatori uccisi ieri, in una frazione di Grinzane Cavour, dal titolare della gioielleria Roggero, che ha esploso dei colpi di pistola verso i tre malviventi, tutti italiani. Due di loro hanno perso la vita

La gioielleria presa di mira dai ladri era stata già derubata nel 2015. In quell'occasione, prima di fuggire con il bottino, i malviventi avevano picchiato, legato e chiuso in bagno con le due figlie il titolare del negozio.

"Il gioielliere di Gallo Grinzane che ha ucciso due rapinatori su tre per legittima difesa è mio padre. Nella difficoltà voglio rimanere aperta e fiduciosa, lucida e forte. Prego per le due anime dei rapinatori che hanno lasciato il corpo. Luce a loro", ha scritto in un post su Facebook, Silvia Roggero, una delle figlie di Mario, il gioielliere.