All’Italia 941 mila dosi Pfizer extra entro giugno

All’Italia 941 mila dosi Pfizer extra entro giugno

In base al meccanismo di ripartizione solidale, approvato oggi dai Governi Ue, delle dieci milioni di dosi del vaccino BioNTech in arrivo nel secondo trimestre anziché nel terzo

Italia Pfizer Vaccino giugno

© ZumaPress/AGF - Covid: il vaccino Pfizer-BioNtech

AGI - L'Italia riceverà 941.940 dosi extra del vaccino Pfizer-BioNTech entro giugno. E' quanto è stato stabilito dal meccanismo di ripartizione solidale delle dieci milioni di dosi Pfizer in arrivo nel secondo trimestre anziché nel terzo.     

Il meccanismo, approvato oggi dai Governi Ue, prevede una riserva di solidarietà che i Paesi membri hanno scelto di destinare agli Stati più in ritardo nella campagna vaccinale: Bulgaria, Croazia, Estonia, Lettonia e Slovacchia. Questi riceveranno, oltre alla quota che gli spetta in proporzione alla loro popolazione, una riserva di solidarietà pari a 2,85 milioni di dosi.

Tre Paesi - Austria, Repubblica Ceca e Slovenia - riceveranno invece l’ammontare pro rata relativo ai 10 milioni di dosi e dunque non parteciperanno alla ‘colletta’ solidale.

Se anche l’Italia si fosse sottratta al sistema di ripartizione solidale avrebbe ricevuto 1.345.629 dosi extra.