Speranza: "Chi ha fatto il vaccino AstraZeneca non deve preoccuparsi"

Speranza: "Chi ha fatto il vaccino AstraZeneca non deve preoccuparsi"

Il ministro della Salute: "La decisione dello stop è di natura precauzionale. L'auspicio è che già da giovedì Ema ci dia risposte sufficienti per poter ripartire" 

vaccino astrazeneca vietato speranza stop ema

Roberto Speranza

AGI - "Chi ha già fatto il vaccino Astrazeneca non ha ragione di essere preoccupato". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza intervistato dal direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana, in merito alla sospensione cautelativa del vaccino Astrazeneca in Italia e altri paesi europei.

"La decisione di ieri di sospendere AstraZeneca è di natura precauzionale e la decisione è emersa dopo una valutazione dell'istituto tedesco per i vaccini", ha spiegato Speranza.  "C'è stato confronto a livello tecnico e poi politico che ha portato a questa misura di natura precauzionale - ha continuato - Ora i governi attendono il giudizio Ema per giovedì e siamo fiduciosi che possano emergere tutti gli elementi di rassicurazione per consentirci di riprendere la vaccinazione. è giusto avere cautela e prudenza".

"L'auspicio è che già da giovedì Ema ci dia risposte sufficienti per poter ripartire" con il vaccino AstraZeneca. 

Anche la Svezia blocca il vaccino

Intanto anche la Svezia  ha sospeso l'uso del vaccino di AstraZeneca come misura precauzionale, dopo che sono stati sollevati timori su possibili gravi effetti collaterali. Ieri Francia, Germania, Italia e Spagna avevano preso la stessa decisione. Solo l'Austria va avanti nella somministrazione.  

In Francia spunta la variante bretone

Nel frattempo la Francia è alle prese con una possibile nuova variante del virus Covid-19 rilevato in Bretagna. Le autorità sanitarie ne stanno valutando il grado di trasmissione e gli effetti sulle persone colpite.

Il nuovo ceppo è stato sequenziato da un focolaio apparso nell'ospedale di Lannion, nel nord-ovest del Paese, dove sono stati registrati 79 casi, di cui 8 con la nuova variante, ha fatto sapere il ministero della Salute in una nota.

Secondo le autorità diversi pazienti con sintomi di Covid hanno dato risultati negativi nei test molecolari effettuati. Le analisi condotte su questa nuova variante "non consentono di concludere né una gravità né una maggiore contagiosita'" rispetto al ceppo tradizionale.