La Procura di Roma indaga sugli intermediari dei vaccini

La Procura di Roma indaga sugli intermediari dei vaccini

L'ipotesi dei pm è ricettazione. L'inchiesta avviata dopo una denuncia dell'ufficio del commissario straordinario per l'emergenza

procura roma inchiesta intermediari vaccini

© Maria Laura Antonelli/AGF - Vaccino anti Covid: accoglienza al centro presso l'Auditorium di Roma

AGI -  La Procura della Repubblica di Roma ha aperto un'inchiesta per ricettazione in relazione al mercato, presunto o reale, dei vaccini contro il Covid-19, che si sta sviluppando in parallelo a quello ufficiale gestito dall'Europa. 

A presentare la denuncia a piazzale Clodio sarebbe stato l'ufficio del commissario straordinario per l'emergenza, guidato da Domenico Arcuri. Gli accertamenti coordinati dal procuratore aggiunto, Nunzia D'Elia, riguardano i presunti intermediari che avrebbero proposto all'Italia vaccini delle case farmaceutiche che recentemente hanno ricevuto l'autorizzazione dall'Ema, l'Agenzia europea del farmaco, per l'immissione in commercio.